27, Settembre, 2022

Al film “Pratomagno assegnato il premio RAI al Trento Film Festival

Più lette

In Vetrina

Il film prodotto da MACMA, per la regia di Gianfranco Bonadies e Paolo Martino, ha vinto il Premio RAI della 68ª edizione del Trento Film Festival e sarà visibile in streaming fino all’8 settembre

Importante riconoscimento, ieri, per "Pratomagno", il film girato sul versante valdarnese della montagna che domina il Valdarno. Circa due anni fa, sul Pratomagno, iniziava la lavorazione di un film che avrebbe portato proprio il suo nome, e che da quasi un anno ormai sta raccogliendo riscontri molto positivi in tutta Italia. Proprio ieri Pratomagno ha ricevuto il premio RAI al Trento Film Festival, uno dei festival più interessanti e importanti del panorama festivaliero italiano.

 

Pratomagno nasce da un progetto di MACMA, realtà che da anni racconta il territorio locale attraverso vari linguaggi artistici, a partire dal cinema documentario, e per la cui regia ha scelto due artisti che, provenendo da altri luoghi, portassero il loro sguardo su questo mondo per restituirlo attraverso angolazioni e punti di vista alternativi e originali. Non è la prima volta: in passato MACMA aveva riunito alcuni artisti di diversa provenienza per realizzare un progetto di narrazione interattiva del territorio del Valdarno: Setteponti Walkabout, un web documentary che percorre la Strada Setteponti, raccontando alcune storie che la abitano.

Stavolta MACMA ha fatto incontrare un animatore/illustratore, Gianfranco Bonadies, e un filmmaker/documentarista, Paolo Martino. Il risultato di questo incontro di sguardi, saperi, storie e sensibilità, e del percorso che hanno fatto assieme, è un film di animazione che si svolge tra i boschi, i torrenti e i borghi del Pratomagno, ma che esplora anche elementi del reale inaspettati e nascosti, con forza visionaria e coraggio narrativo. 

 

Il film racconta la storia di un’amicizia speciale tra Alberto, bambino nato tra i pascoli della montagna e Sulayman, un giovane pastore arrivato per mare dal Gambia. Lontani dalla frenesia della valle, i due vivono in quiete e in simbiosi con la terra e con gli animali che la abitano, finché un oscuro presagio si affaccia all’orizzonte, preannunciando una frattura. Dopo molti anni Alberto decide di tornare in Pratomagno, nei luoghi della sua infanzia. Non è rimasto nessuno, solo i suoi ricordi e una pioggia torrenziale che sembra eterna, dentro la quale ogni cosa sprofonda.

 

“Pratomagno è un viaggio di ritorno che faremo tutti tra qualche decade – dicono i registi – e dalla cui prospettiva sarà visibile in maniera nitida ciò che sta accadendo oggi. Vogliamo farvi annegare, con le vostre cose e i vostri sogni, per poi permettervi di riemergere puri, senza età, senza appartenenze, senza colore della pelle. Albertino e Sulayman incarnano un monito che l’umanità in questo momento lancia a se stessa, in maniera universale, trascendendo etichette e hashtag”.

I due protagonisti sono molto legati anche nella vita reale ed entrambi fanno parte della comunità che gira intorno e dentro all’Azienda Agricola Capre Diem, una realtà interessante di giovani che hanno deciso di vivere in Pratomagno, facendo una scommessa di vita e di lavoro importante e coraggiosa.

"Pratomagno" è stato presentato in anteprima il 31 marzo 2019 alla 9ª edizione di Sguardi sul reale, festival sui linguaggi che raccontano il reale, organizzato in Valdarno da MACMA. Da settembre 2019 a oggi il film è stato presentato in vari festival e rassegne lungo tutta l’Italia, vincendo alcuni premi: Premio PerSo Short Jail (PerSo – Perugia Social Film Festival), Premio Miglior Documentario sull’Infanzia (Monde – Festa del Cinema sui Cammini), Menzione Speciale Premio De Seta (Clorofilla Film Festival), infine Premio RAI (Trento Film Festival).

Pratomagno sarà visibile gratuitamente in streaming su una piattaforma predisposta dal Trento Film Festival, dal 2 all’8 settembre. Il trailer si può invece vedere già qui:

 

Qui invece la scheda completa del film e le biografie dei registi: https://macma.it/pratomagno/. Per seguire news e aggiornamenti: https://www.facebook.com/pratomagnoilfilm/. Il film è stato prodotto da MACMA con il sostegno di MiBAC e SIAE nell'ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”, e distribuito da Berta Film e MACMA.

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati