21, Luglio, 2024

Poste Italiane dispone la chiusura degli uffici postali di Meleto, Mercatale, Campogialli e Pieve a Presciano

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Oggi l’azienda ha comunicato l’intenzione di chiudere i quattro uffici postali entro 60 giorni per una produzione minore rispetto ai costi necessari per tenerli operativi. Già in azione i sindacati per tutelare i lavoratori, coinvolgere istituzioni e cittadini per cercare di limitare la decisione

La notizia è di oggi: la direzione di Poste Italiane ha comunicato l’intenzione di chiudere gli uffici postali di Meleto, Mercatale, Campogialli e Pieve a Presciano, rispettivamente nei comuni di Cavriglia, Montevarchi, Terranuova e Pergine. Inoltre ha deciso la razionalizzazione con orario dimezzato per altri uffici dislocati nella provincia d’Arezzo, tra Casentino e Valdichiana.

Saranno necessari 60 giorni prima che la chiusura sia effettiva, il tempo stabilito per legge per disporre gli opportuni avvisi. Già nei prossimi giorni i sindacati si mobiliteranno per tutelare i lavoratori, contatteranno sindaci e istituzioni coinvolgendo il più possibile anche i cittadini per cercare di evitare la chiusura “di un servizio fondamentale e universale per la popolazione”, come confermato da Claudio Rogialli, segretario dei postali della Uil, interpellato da Valdarnopost.
 
La causa principale è legata a un taglio dei costi che risultano superiori ai ricavi: questi uffici postali di centri minori non producono a sufficienza e, da qui, la decisione presa dall’azienda.
 

Articoli correlati