08, Agosto, 2022

Serristori, approvata in Consiglio mozione della maggioranza. “Ora la Regione apra un tavolo di programmazione”

Più lette

In Vetrina

È stata approvata nella seduta di Consiglio comunale di giovedì, la mozione presentata dai gruppi della maggioranza a sostegno dell’Ospedale Serristori. Partito Democratico, Per Figline Incisa in Azione e Italia In Comune, si rivolgono “alla Regione Toscana affinché nei prossimi giorni si apra un immediato tavolo sulla programmazione politico-sanitaria che tenga conto delle esigenze del territorio, non più procrastinabili, contenute nell’atto votato, considerato il graduale riavvio della piena operatività nelle strutture a seguito della riduzione dei posti letto occupati da pazienti Covid”.

“Ad oggi – continuano i gruppi di maggioranza – le proposte formulate dalla Asl, a partire dalla apertura di un Punto di Primo Soccorso, oltre a non risultare in linea con l’attuale quadro normativo e alla classificazione del presidio Ospedaliero del Serristori, non si pongono assolutamente in linea con gli impegni pubblici presi in questi anni. In ogni caso la prossima tappa che ci aspetta è quella di una manifestazione pubblica al fine di portare la voce della cittadinanza di Figline e Incisa Valdarno a chi veramente ha in mano il futuro di questo presidio. Con questo gesto vogliamo confermare, se mai ce ne fosse bisogno dopo che i movimenti ed i comitati civici territoriali hanno raccolto migliaia di firme per la riapertura del pronto soccorso, quanto sia forte e presente l’interesse di tutti verso l’ospedale, a cui siamo certi non saranno voltate le spalle da parte dei decisori politici, coloro che sono chiamati a garantire con atti concreti e senso di responsabilità il diritto di salute dei cittadini”.

La mozione è stata approvata con i soli voti favorevoli della maggioranza. “Leggiamo in alcuni commenti – chiude la nota – che Fratelli d’Italia giustifica il proprio voto contrario ritenendo la mozione non corretta sotto un profilo tecnico sanitario. Forse i propri esponenti hanno avuto fretta di uscire e non hanno ben letto o ben compreso che non viene chiesto alla ASL un Ospedale di Primo Livello, come da loro asserito, ma un Ospedale sede di Pronto Soccorso. Prendiamo ancora una volta atto che su un tema così importante per la cittadinanza non viene dall’opposizione nessuna proposta, ma solo propaganda, superando in un colpo solo anni di proprie dichiarazioni che si sono rilevate essere solo strumentalizzazione politica”.

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati