10, Agosto, 2022

Frana di Ricasoli, variante in corso d’opera fa salire il conto: 45mila euro in più il costo, altri cinquanta giorni di lavoro

Più lette

In Vetrina

Il totale dei lavori sale così a 455mila euro, cifra comunque coperta dai finanziamenti regionali e del comune di Montevarchi. La variante prevede una aggiunta di micropali e tiranti sul versante nel quale si sta operando dallo scorso mese di dicembre

Cresce il conto dei lavori sulla frana di Ricasoli, località del comune di Montevarchi. Con una variante in corso d'opera, infatti, si è provveduto ad approvare nuovi interventi, ritenuti indispensabili per completare la messa in sicurezza del versante sud, dove la ditta aggiudicataria sta lavorando dallo scorso mese di dicembre. 

Si aggiungono al progetto una nuova serie di micropali e tiranti, oltre che il consolidamento della via d'accesso ai mezzi di cantiere, che è stato necessario innalzare dopo il taglio della vegetazione. Si aggiungono anche celle di carico per il monitoraggio dei tiranti. 

Opere dal costo di 45mila euro in più rispetto a quanto appaltato: il budget per i lavori passa così da 410mila a 455mila euro. Una somma che, aggiungendo Iva e oneri di legge, resta comunque sotto a quel tetto massimo imposto dal finanziamento della Regione Toscana (500mila euro) a cui si sommavano circa 210mila euro del comune. Per finanziare l'aumento dei costi si fa ricorso alle somme rimaste a disposizione, e il totale finale è stimato in 583mila euro. 

Allo stesso tempo, alla ditta aggiudicataria sono stati concessi 50 giorni in più per realizzare i lavori aggiuntivi: dovrebbero comunque terminare entro l'inizio dell'autunno. 

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati