08, Dicembre, 2022

Enzo Brogi: “Inaccettabile l’operato della Beltrame. Vicino a chi difende il posto di lavoro”

Più lette

In Vetrina

Il consigliere regionale interviene dopo la presa di posizione da parte di Cgil, Cisl e Rsu sul mancato rispetto dell’accordo del marzo 2013. ” Voglio rinnovare tutto il mio sostegno al sindaco della città, Maurizio Viligiardi, che può e deve esercitare, come ha già fatto, un ruolo prezioso e rilevante”.

Disatteso, sinora, dalla Beltrame l'accordo del marzo 2013 che prevedeva 15.000 tonnellate di ferro da lavorare nel 2014. Ne arrivano soltanto 7.500. Cgil, Cisl e Rsu intervengono "L'azienda è poco credibile e totalmente inaffidabile. Servono fatti concreti, e non una strategia industriale che punti a mettere i lavoratori in competizione tra loro". Il consigliere regionale del Pd Enzo Brogi rincara la dose: "Inaccettabile l'operato della Beltrame, vicino a chi difende il posto di lavoro”. 
 
“La vertenza della storica ferriera valdarnese se non ha eguali, poco ci manca – afferma Enzo Brogi – Sono cinque anni che i lavoratori della Beltrame sono stretti tra periodi di sospensione dell’attività, di cassa integrazione, e ripartenze a metà. L’accordo che prevede 15 mila tonnellate di ferro per lo stabilimento di San Giovanni, patto che ad oggi sembra essere messo in discussione, è stato sottoscritto a marzo –  non nel secolo scorso. Cosa è cambiato da allora? A questo punto, mi pare che da parte dell’azienda ci sia anche una questione di doveri da rispettare, dato che per anni ha sfruttato pesantemente lo stabilimento, inserito nella più vasta e oramai decadente area industriale che abbiamo, e per di più, collocato nel cuore della città".

"Pertanto, auspico fortemente che sia fatta chiarezza quanto prima. Sono vicino ai lavoratori, alla loro preoccupazione e a quella delle loro famiglie; sono vicino ai 61 professionisti che per 14 mesi hanno difeso con grande dignità il loro posto di lavoro – fino ad arrivare all’accordo di marzo scorso. Inoltre, voglio rinnovare tutto il mio sostegno al sindado della città, Maurizio Viligiardi, che può e deve esercitare, come ha già fatto, un ruolo prezioso e rilevante".

 

Articoli correlati