29, Novembre, 2022

Amianto al lago di San Cipriano, Il sindaco: “Eravamo a conoscenza della situazione. Abbiamo attivato le procedure per lo smaltimento”

Più lette

In Vetrina

“Il problema era già stato affrontato. I pannelli stanno per essere smaltiti”, così il sindaco di Cavriglia Leonardo Degl’Innocenti o Sanni sulla notizia del ritrovamento delle lastre di Eternit nelle vicinanza del lago di San Cipriano

“Da tempo eravamo perfettamente a conoscenza dell'abbandono del materiale in questione ed avevamo già provveduto ad avviare la procedura per lo smaltimento. Non abbiamo effettuato immediatamente la rimozione sia perché abbiamo voluto verificare prima che non sussistesse nessun pericolo di inquinamento sia perchè abbiamo ritenuto opportuno avviare un'indagine per cercare di risalire ai responsabili di tale gesto. Un atto dovuto in quanto lo smaltimento viene sostenuto con i soldi dei cittadini".

Il sindaco di Cavriglia Leonardo Degl'Innocenti o Sanni commenta così il ritrovamento di lastre di Eternit, o cemento – amianto, nelle vicinanze del lago di San Cipriano. Le onduline sono nell'area da circa due mesi. L'amministrazione comunale si sta già attivando per lo smaltimento.

"Visto che purtroppo non siamo riusciti ad individuare i colpevoli – ha concluso il Sindaco – ci siamo già attivati da giorni per rimuovere, smaltire e conferire in discarica l'Eternit segnalato nei pressi del lago di San Cipriano. La tendenza dei soliti ignoti, in particolar modo nel periodo estivo, ad abbandonare questa tipologia di rifiuti con un importante costo di smaltimento sia in proprietà private che in proprietà pubbliche comunque va perseguita e punita in maniera adeguata. Quando ci vengono segnalate discariche abusive in proprietà private il Comune interviene sempre obbligando il proprietario ad accollarsi gli oneri dello smaltimento e del conferimento in discarica. Quando tali abbandoni avvengono in aree pubbliche invece è il Comune che deve sostenere i costi”.

 

Articoli correlati