02, Dicembre, 2022

Su il sipario del Capodaglio, presentata la nuova stagione: grandi protagonisti sul palco

Più lette

In Vetrina

Sette appuntamenti e un’anteprima con la musica gospel. Grandi protagonisti della scena nazionale, ricchezza e varietà della proposta: è stata presentata la stagione 2021/2022 del Teatro Capodaglio di Castelfranco Piandiscò. Tra i nomi sul palco, Simone Cristicchi, Maria Amelia Monti, Marina Massironi, Cochi Ponzoni, Fabio Monti, per un cartellone particolarmente ricco, frutto della collaborazione tra la Fondazione Toscana Spettacolo onlus e l’amministrazione comunale.

L’anteprima di stagione, fuori abbonamento, sarà lunedì 20 dicembre con il Pastor Ron Gospel Show: protagonista l’esilarante Pastor Ronald Hubbard, una delle figure più carismatiche nel panorama gospel internazionale. Accanto al Pastore sul palco sei artisti: voci potenti e vellutate in pieno stile black. Due ore di musica in cui si inseriscono elementi di umorismo che trascinano lo spettatore in un vortice di sano divertimento.

Ad aprire la stagione, domenica 16 gennaio, saranno invece Maria Amelia Monti e Marina Massironi con Il marito invisibile. Una videochat fra due amiche cinquantenni con una rivelazione a sorpresa, un’esilarante commedia sulla scomparsa della vita di relazione. A seguire, sabato 29 gennaio, Stelle di Broadway: lo spettacolo, nato da un’idea di Corrado Abbati con le coreografie di Francesco Frola, intende accompagnare idealmente lo spettatore sui più prestigiosi palcoscenici del mitico distretto dei teatri di New York, con una straordinaria performance che unisce canto, ballo, musica. Venerdì 4 febbraio arriva sul palco del Capodaglio Piccola Patria, di Lucia Franchi e Luca Ricci. Lo spettacolo prende spunto dalla storia dell’antica Repubblica di Cospaia: una piccola frazione al confine tra Toscana e Umbria che per un errore nel tracciamento dei confini, dal 1440 al 1826 è stata una repubblica indipendente. Le ferite del vento di Juan Carlos Rubio con Cochi Ponzoni e Matteo Taranto, per la regia di Alessio Pizzech, è lo spettacolo in programma sabato 19 febbraio. Uno scrigno chiuso ermeticamente racchiude una corrispondenza ingiallita nel tempo che custodisce un segreto inimmaginabile. Sabato 5 marzo, Fabio Monti è il protagonista di Controcanto, spettacolo musicale di Fabio Monti e Norma Angelini che celebra lo sguardo, la saggezza, il dolore, la vita, la lotta contro la SLA, l’amore, la luce e tutta la straordinaria opera del poeta Amiatino Roberto Fabbrini. Domenica 20 marzo, Simone Cristicchi porta in scena Paradiso. Dalle tenebre alla luce. Un’opera teatrale, che, a partire dalla cantica dantesca, racconta di un viaggio interiore dall’oscurità alla luce. La stagione si chiude sabato 2 aprile con Preghiera per Černobyl’, con Mascia Musy e Francesco Argirò, dall’opera del premio Nobel Svetlana Aleksievic, un testo in cui è condensato tutto il dramma, lo smarrimento e il senso di morte di un popolo.

“Siamo felicissimi di poter aprire nuovamente le porte del Teatro Wanda Capodaglio per una nuova stagione teatrale – commenta l’Assessore alla Cultura, Angela Fortunato – Il grande coinvolgimento verso le iniziative culturali, siano esse opere musicali o spettacoli teatrali, dimostrato anche negli scorsi giorni per l’apertura della Scala a Milano evidenziano la voglia condivisa di voler tornare a sedersi negli spazi della Cultura. Con questo spirito l’Amministrazione comunale ringrazia Fondazione Toscana Spettacolo per la ricca programmazione offerta nella stagione 2021/2022 ed invita tutti a Teatro!”, conclude Angela Fortunato, che ha presentato in conferenza stampa la nuova stagione teatrale insieme al sindaco Enzo Cacioli e al rappresentante di FTS Tommaso Artioli.

“Il teatro torna finalmente ad essere luogo di incontro, confronto e condivisione – sottolinea la presidente della Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Cristina Scaletti – Per la stagione 2021/22 sul palco del Wanda Capodaglio si alterneranno interpreti di spessore che sapranno accompagnare il pubblico lungo un percorso fatto di suggestioni e spunti di riflessione, portando in scena testi in grado di emozionare ed arricchire, rendendo come sempre unica ed estremamente gratificante l’esperienza dello spettacolo dal vivo”. “È un’offerta varia per registri e generi – osserva il direttore della Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Patrizia Coletta – quella che compone il cartellone della stagione 2021/22. Un programma caratterizzato dalla qualità, all’altezza delle attese degli spettatori partecipi ed affezionati del teatro Wanda Capodaglio”.

Numerose le iniziative di promozione: Carta dello Spettatore FTS, che offre vantaggi come il biglietto ridotto in tutti i teatri del circuito, eccetto quello in cui viene sottoscritta; Biglietto futuro, riduzioni per under 35; Carta studente della Toscana, biglietto a 8 euro per gli studenti universitari in possesso della carta; Buon compleanno a teatro, che regala il biglietto nel giorno del compleanno; Biglietto sospeso, che consente di offrire uno spettacolo a chi vive un momento di difficoltà; Diventa storyteller, per pubblicare le proprie recensioni e commenti alla serata sul sito toscanaspettacolo.it.

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati