28, Giugno, 2022

Phoenix Fest: il festival di musica rap e trap a San Giovanni Valdarno

Più lette

In Vetrina

Il Phoenix Fest ha la caratteristica di essere un evento pensato dai giovani e rivolto ai giovani. Si inserisce all’interno del cartellone del giugno sangiovannese e consiste in un evento di anteprima il 24 giugno a Palomar e di una serata all’insegna della musica rap e trap in piazza Masaccio, sabato 25 giugno.

Un questionario di indagine compilato fra gli appartenenti alla cosiddetta “generazione Z” del territorio aveva fatto emergere infatti il desiderio di avere uno spazio e un momento musicale in cui riconoscersi. Da questo, nasce la collaborazione tra Ferramenta Dischi e Vita da vicolo gruppo di promozione della cultura musicale, nato come progetto di coinvolgimento dei ragazzi nella vita della comunità.
“Con l’edizione di quest’anno della Festa della musica – dichiarano il sindaco Valentina Vadi e l’assessore alla cultura Fabio Franchi – abbiamo voluto coinvolgere i pubblici più diversi. Quello giovanile è un settore musicale con grandi fermenti, ma poco ‘percepito’, poco ‘visto’, poco ‘emerso’. Per fortuna a San Giovanni avevamo già il progetto Vita da vicolo, che ha consentito a numerosi ragazzi e ragazze del nostro territorio di indirizzarsi verso la musica trap, e scoprire una vocazione per questa musica.”

Sabato 25 giugno il ‘main stage’ di piazza Masaccio sarà messo a disposizione dei giovani rapper e trapper valdarnesi, che si sfideranno tra di loro, e potranno perciò esibirsi sullo stesso palco su cui, nella seconda metà della serata, si esibiranno gruppi e artisti più famosi.  “Phoenix Fest – commenta Francesco Mugnai, di Ferramenta Dischi, direzione artistica insieme a Lorenzo Bonechi – non vuole essere solo un evento ma un percorso partecipativo volto a coinvolgere quella parte di giovani under 25 portando sul palco molte delle realtà musicali della scena rap e trap del territorio. Infatti durante la serata in apertura al mai artist Disme si esibiranno in una vera e propria royal rumble rapper e trapper della zona, tutti appartenenti alla scena Wildarno, movimento che negli ultimi anni si sta impegnando molto a portare in alto la zona nel rap game”.

“Vita da vicolo – aggiunge la responsabile Alice Vieri – è felice di dare aiuto e supporto nella creazione di eventi che possano dar voce ad artisti e ragazzi valdarnesi”. Sabato 25 giugno alle 20 a Palomar, la Casa della cultura Vita da Vicolo condurrà l’intervista a Disme, nome d’arte di Andrew Majuri, uno degli appartenenti al collettivo Drilliguria insieme a Tedua, Izi e Bresh. Una conversazione alla quale il pubblico potrà intervenire ponendo domande e chiedendo di soddisfare alcune curiosità.
Alle 21,30 in piazza Masaccio, arriva il “Wildarno royal rumble” la sfida di esibizioni fra gruppi o artisti trap locali organizzato in collaborazione con Blk roc. Parteciperanno Vanz de la Cruz, Social Tedio, Bobo, Lango, PadLock, Zuri, Skinny Raise, Don Rizzo, Evil Phil, Gio Sick, Nasty Nascar e Gioscuro.

Alle 22,30 si esibiranno i trapper Commodo & Cuzna mentre alle 23 il palco sarà tutto per Disme. Evento di anteprima venerdì 24 giugno: alle 16,30 a Palomar il workshop organizzato da Ferramenta Dischi dal titolo “Distribuzione musicale e industria discografica. Come si passa dalla registrazioni dei provini alla distribuzione digitale? Quali sono i partner che ti servono per il tuo progetto musicale?”.

Articoli correlati