04, Dicembre, 2022

Controlli dei carabinieri nel fine settimana di Natale, per le strade 110 militari

Più lette

In Vetrina

Controlli a tappeto da parte dei carabinieri in tutta la provincia di Arezzo nel weekend di Natale, con l’obiettivo di garantire a tutti i cittadini la massima sicurezza. In Valdarno, i Carabinieri della Compagnia di San Giovanni hanno effettuato 55 servizi perlustrativi di controllo del territorio. In campo, a vigilare sulla serenità del Natale dei cittadini valdarnesi, ci sono stati 110 Carabinieri, i cui sforzi si sono incentrati sul rispetto della normativa COVID, sulla prevenzione e sul contrasto di reati predatori, di spaccio e consumo di sostanze stupefacenti e rispetto al fenomeno dell’abuso di sostanze alcoliche. Effettuate molte verifiche su strada, principalmente in quelle più trafficate: controllati 212 veicoli e 318 soggetti, 4 dei quali sottoposti a perquisizione personale.

In particolare, a Cavriglia, una donna di circa 60 anni è stata trovata alla guida con una sintomatologia che lasciava presupporre che potesse aver assunto sostanze alcoliche: prima ha acconsentito a sottoporsi all’alcoltest, salvo poi cambiare repentinamente idea e far di tutto per invalidare la prova del test, di fatto negando la propria cooperazione. Si è così configurato un vero e proprio rifiuto di sottoporsi all’accertamento etilometrico. Per questo è stata denunciata per violazione dell’art. 186 del codice della strada.

A Terranuova, invece, è stato rintracciato un pregiudicato rumeno, sul quale pendeva ormai da anni un ordine di cattura. L’uomo è stato sottoposto a controllo dai Carabinieri in un’area rurale di Terranuova, mentre era intento a pascolare delle pecore. I militari lo hanno accompagnato in caserma per gli accertamenti di rito ed hanno così appurato che su di lui gravava un ordine di carcerazione emesso nel 2015 dall’ufficio esecuzioni penali della Procura presso il Tribunale di Roma, dovendo scontare 5 anni di reclusione per rapina aggravata e lesioni aggravate. Il pregiudicato, al termine degli accertamenti, è stato arrestato e portato al carcere di Firenze.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati