21, Maggio, 2022

I ragazzi del servizio civile di Figline Incisa rispondono ai dubbi dei potenziali prossimi volontari. In scadenza le prossime candidature

spot_img

Più lette

I ragazzi in servizio in biblioteca e presso gli uffici Sociale e Cultura e Marketing del Comune di Figline e Incisa Valdarno si mettono a disposizione per chiarire i dubbi dei potenziali partecipanti al prossimo bando, in scadenza il 26 gennaio. Che cosa si intende per “volontari di servizio civile”, che cosa fanno esattamente e perché può essere utile diventarlo? Sono le tre principali domande alle quali risponderanno Arianna, Federico, Marianna, Samuele e Silvia, in servizio dal 21 maggio 2021 presso il Comune di Figline e Incisa Valdarno e a disposizione dei potenziali candidati del prossimo bando di Servizio civile Universale (che scadrà alle 14 del 26 gennaio) per chiarire questi e ogni altro dubbio.

Per incontrarli basterà: recarsi alla biblioteca Marsilio Ficino, in via Locchi a Figline (giovedì 20, venerdì 21 e martedì 25 dalle 9 alle 19; sabato 22 dalle 15 alle 18, lunedì 24 dalle 15 alle 19; martedì 25 dalle 9 alle 19), se si è interessati al progetto relativo alle biblioteche comunali; scrivere a ufficiostampa@comunefiv.it per chiedere di essere ricontattati o incontrare i ragazzi dei progetti relativi ai servizi culturali, di promozione del territorio e sociali.

“L’idea di una sorta di ‘ricevimento al pubblico’ è dei ragazzi stessi – spiega l’assessore alle Politiche giovanili, Dario Picchioni -, che ci hanno proposto questa iniziativa immedesimandosi in chi, adesso, si trova nella loro stessa situazione di un anno fa. Un modo, per loro, di testimoniare in maniera diretta cosa hanno appreso in questi mesi di esperienza in municipio, durante la quale si sono messi alla prova e hanno arricchito il loro bagaglio formativo e personale. Ed è proprio su questo aspetto che voglio puntare l’attenzione, per sottolineare il valore dell’esperienza di servizio civile: al di là del piccolo rimborso spese di 444,30 euro, un anno di volontariato rappresenta un’occasione di arricchimento per sé e per la comunità, di esperienza diretta in nuovi contesti, di relazione con nuove persone, di acquisizione di nuove competenze. Un modo, insomma, per misurarsi per la prima volta con un luogo di lavoro e conoscere meglio le proprie aspirazioni, attraverso la consapevolezza e il potenziamento delle proprie skills”.

I progetti e i requisiti di questo anno per partecipare al Servizio Civile Universale attivato dal Comune di Figline e Incisa Valdarno: In totale i volontari saranno 6 ed entreranno in servizio entro giugno.  La partecipazione è aperta a cittadini italiani e stranieri tra i 18 e i 28 anni, che saranno in servizio a Figline e Incisa Valdarno per un anno in biblioteca (tre posti) e presso l’ufficio Cultura e Marketing territoriale (un posto) e presso l’ufficio Politiche sociali (due posti). Nel dettaglio, il progetto “Culturalmente attivi” coinvolgerà i quattro volontari nell’organizzazione e nella promozione degli eventi patrocinati dal Comune e delle altre attività (a tema arte, teatro, lettura, musica e fotografia) curate dall’ufficio Cultura e Marketing territoriale. Inoltre, saranno formati sull’archiviazione dei libri e sul sistema di rete interbibliotecario, in modo che possano essere autonomi nella relazione con l’utenza delle biblioteche comunali e nell’organizzazione di laboratori e iniziative adatte a tutte le età. Qui la scheda sintetica del progetto:  https://www.arciserviziocivile.it/valdarno/progetti/culturalmente-attivi.

“Comunità solidali” è invece rivolto a due volontari, che affiancheranno l’ufficio Politiche sociali del Comune in attività (preventive o migliorative della qualità della vita) dedicate ad anziani, minori, giovani e disabili in particolari situazioni di disagio economico, psicofisico o relazionale. Qui la scheda sintetica del progetto: https://www.arciserviziocivile.it/valdarno/progetti/comuni-solidali.
I volontari selezionati saranno in servizio per un anno, svolgendo in media 25 ore settimanali e ricevendo un rimborso spese di 444,30 euro al mese. Si precisa che non è ammessa la candidatura a più di un progetto di Servizio Civile Universale, pena l’esclusione automatica delle domande.

COME CANDIDARSI – La domanda di ammissione deve essere presentata entro le ore 14 di mercoledì 26 gennaio esclusivamente online (con Spid per i cittadini italiani; con apposite credenziali per tutte le altre nazionalità) sul sito https://domandaonline.serviziocivile.it, dove andrà indicato sia il nome del progetto per il quale ci si candida (“Culturalmente attivi” oppure “Comunità solidali”) sia la sede di attuazione.

Articoli correlati