24, Aprile, 2024

Figline Incisa, nasce la Cabina di regia del Turismo

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Primo incontro della Cabina di regia del Turismo, step ulteriore del Piano di marketing territoriale, commissionato dal Comune di Figline e Incisa Valdarno e curato da JFC, società specializzata in consulenza turistica e marketing territoriale. Il percorso che ha condotto al Piano ha fornito indicazioni sulle potenzialità turistiche dell’area figlinese e incisana. L’obiettivo della Cabina di regia del Turismo è quello di confrontarsi sulle strategie da perseguire, partendo da quanto emerso nel Piano, e fornire quindi ulteriori indicazioni, utili all’Amministrazione per comprendere e decidere quali politiche attivare al fine di ampliare e migliorare l’offerta turistica del territorio, perseguendo i criteri di sviluppo consapevole e sostenibile del turismo richiesti dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

Tra le azioni principali sono emerse l’esigenza di creare una specifica brand identity per il territorio e la necessità di adeguare il servizio svolto dall’ufficio di Informazione e Accoglienza turistica – IAT, oggi affidato alla Pro Loco “Marsilio Ficino” di Figline, in relazione a come la funzione dell’ufficio IAT stesso è cambiata negli anni con nuovi servizi e modalità. Tra le attività su cui lavorare a breve termine in vista della stagione estiva, ormai alle porte, è stata evidenzata la necessità di creare una vera e propria rete tra gli stakeholders turistici del territorio, alla definizione di nuove esperienze e pacchetti condivisi dai vari operatori turistici, di cui i turisti possano usufruire sul territorio stesso (come, ad esempio, percorsi enogastronomici), e di una campagna di sensibilizzazione sull’accoglienza turistica rivolta ai residenti. Azioni su cui si concentrerà il prossimo tavolo previsto per aprile.

“Già da questa prima riunione della Cabina di regia – commenta l’assessora alla Promozione del territorio, Francesca Farini, – che rappresenta il primo atto concreto delle azioni suggerite dal Piano di marketing territoriale, si è creata una bella sinergia fra tutti gli attori coinvolti. Durante l’incontro, sono emerse diverse priorità che potremo quindi sviluppare nel prossimo futuro. Ci siamo così dati appuntamento fra un mese, proprio per riflettere e capire quali azioni concrete possiamo attivare già in questi primi mesi di vita del Piano di marketing territoriale: un progetto che ci pone obiettivi molto importanti sullo sviluppo del turismo da qui al 2030 e che quindi deve essere strutturato a dovere, con vari step e un confronto costante. Sono convinta che già da quest’anno potremo vedere i primi risultati e che tutti gli attori coinvolti, in particolare gli operatori, daranno un enorme contributo e aiuteranno l’Amministrazione comunale a promuovere il territorio nel miglior modo possibile”.

Articoli correlati