25, Giugno, 2024

Cerimonia di chiusura del Simposio “Pietra Sublime”: arte, emozione e fratellanza a Cavriglia

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Si è conclusa oggi la quarta edizione del Simposio Internazionale di Scultura Monumentale “Pietra Sublime”, un evento carico di significato storico ed emotivo, dedicato quest’anno agli eccidi del luglio 1944. La manifestazione ha visto la partecipazione di dodici scultori di fama internazionale che, attraverso le loro opere, hanno reso omaggio alle vittime delle atrocità nazifasciste e hanno promosso un messaggio di pace e fratellanza.

Alla cerimonia di chiusura ha presenziato il Presidente della Giunta Regionale, Eugenio Giani, il quale ha sottolineato l’importanza di iniziative come questa nel mantenere viva la memoria storica e nel favorire l’unione tra i popoli. “È stato per me, per la Giunta e per i miei collaboratori un orgoglio grandissimo vedere Cavriglia al centro di un’esperienza unica che, contrariamente ai molteplici venti di guerra che spirano nel globo, ha avuto come obiettivo l’utilizzo dell’arte quale strumento di unione e di pace,” ha dichiarato Giani.

Gli artisti partecipanti, provenienti da ogni parte del mondo, hanno lavorato per creare sculture che abbelliranno diverse aree del comune, diventando simboli permanenti di memoria e speranza. I dodici scultori selezionati sono: Adriano Ciarla (Italia), Vighen Avetis (Armenia), Volodymyr Kochmar (Ucraina), Solmaz Vilkachi (Iran), Jiefu Zhou (Cina), Abdelkader Benlarbi (Francia), Arijel Strukelj (Slovenia), Kantakishore (India), Ferhat Osgur Gorel (Georgia), Luz Yankovich (Cile), Verena Mayer (Germania) e Yunmi Lee (Corea del Sud).

Articoli correlati