04.04.2016  17:40

Sammezzano, lo sdegno per il leone trafugato corre sul web. Intanto prosegue la campagna di mobilitazione, il Castello protagonista di due incontri

di Glenda Venturini
La notizia che lo scorso 1 aprile è stato rubato anche il secondo dei due leoni piangenti ha suscitato rabbia e indignazione, ma la situazione è di difficile soluzione. Impegnati nel vigilare la situazione e le sorti del Castello, il Comitato FPXA e Save Sammezzano organizzano due incontri pubblici questa settimana


Il leone trafugato il 1 aprile e, nella foto sotto, quello che resta oggi
Si è diffusa soprattutto sul web, insieme a commenti di rabbia e sdegno, la notizia del furto del leone piangente del Castello di Sammezzano, l'unico rimasto dopo il furto del primo leone avvenuto diversi anni fa. Secondo quanto hanno potuto ricostruire i volontari del Comitato FPXA e di Save Sammezzano, che seguono le vicende del Castello, il furto sarebbe avvenuto lo scorso 1 aprile: qualcuno si sarebbe introdotto nel parco, salendo fino al Castello, e avrebbe sradicato la statua dal suo basamento, prima di portarla via. 



Non è la prima volta che qualcuno ruba oggetti e decorazioni del Castello di Sammezzano che, negli ultimi anni, è stato più volte oggetto di saccheggi di vario tipo. La tenuta, vale la pena ricordarlo, è di proprietà privata, finita all'asta in una procedura fallimentare, e dopo le vendite andate deserte a ottobre, sarà di nuovo all'asta il prossimo 24 maggio. Nel frattempo, però, è lasciata a sé stessa, salvo appunto l'opera dei volontari, che negli ultimi anni (prima dell'inizio della procedura di vendita giudiziaria) sono riusciti a "strappare" qualche apertura straordinaria, cogliendo l'occasione per qualche pulizia e piccoli lavori di manutenzione. 

Insomma, Sammezzano oggi vive in un limbo che rischia di metterlo ancora più a dura prova. Il Comitato intitolato al Marchese Ferdinando Panciatichi Ximenes d'Aragona e i volontari di Save Sammezzano non si arrendono: dopo aver denunciato in questi giorni l'accaduto, proseguono la loro campagna di informazione sul Castello, la sua storia e la sua situazione.

Due sono gli incontri pubblici in programma questa settimana: “Sammezzano l’oriente e l’arte” è il titolo del secondo appuntamento di “Percorsi”, un ciclo di incontri organizzati dal Comitato FPXA, che si svolgerà giovedì 7 aprile alle 21,15 al Circolo Arci Aurora di Leccio. Parteciperanno all’incontro Cristina Aschengreen Piacenti, già direttrice del Museo Stibbert, Matteo Cresti, Professore e Storico dell’Arte e i neolaureati Giulia Fedrizzi, Tommaso Curcio, Elena Pellecchia e Andrea Baracchi.  

"Il Castello e il Parco di Sammezzano - un tesoro da salvare" è il convegno che si terrà il prossimo 9 aprile presso Palazzo Pretorio a Figline, a partire dalle 15,30. Promosso da Save Sammezzano, sarà occasione di approfondimento e discussione aperta in merito a tutto ciò che riguarda il Castello di Sammezzano e la grave situazione in cui versa. 


 

Cultura

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questa recensione andremo a recensire un...
Roberto Riviello
Controcorrente
C’è un inquietante “fil rouge” che scor...