17.10.2017  16:41

Sammezzano, il Tribunale respinge il reclamo della società araba. Più vicina l'assegnazione a Kairos

di Glenda Venturini
Il tribunale ordinario di Firenze ha definito "infondato" il reclamo che la Helitrope Limited aveva presentato, dopo l'annullamento dell'assegnazione all'asta. Ora l'unico soggetto in campo resta Kairos, che nel frattempo ha avviato nel castello alcuni lavori di manutenzione, in via volontaria


È stato respinto dal Tribunale ordinario di Firenze il reclamo che la società Helitrope Limited aveva presentato in merito all'annullamento dell'asta della scorsa primavera, per Sammezzano. La Helitrope era la società di Dubai che aveva presentato l'unica offerta all'asta: ma l'assegno versato come cauzione, del valore di 1 milione e mezzo di euro, era finito al centro di un ricorso presentato da un'altra società, la Kairos Srl. 

E ora si avvicina, di fatto, l'assegnazione del Castello e di tutta la tenuta proprio alla Kairos. Questa società, che nell'ultimo anno aveva acquisito i debiti della Sammezzano Castle Srl, la proprietaria finita in procedura di fallimento, aveva poi presentato istanza di assegnazione del bene. E ora, anche se non c'è ancora l'ufficializzazione, Kairos è rimasta di fatto l'unica aspirante in campo. A fine mese, intanto, è previsto un ulteriore passaggio per la quantificazione delle spese legali, che dovrebbe mettere la parola fine alla vicenda nelle aule di tribunale. 

Nel frattempo, proprio Kairos, una compagine nata dalla sinergia tra la fiorentina MY Group Consulting e una società inglese, e il cui amministratore delegato è Mirko Morandi, ha deciso di effettuare, in modo volontario (non è infatti ancora ufficialmente proprietaria), alcuni lavori al castello che sovrasta la collina di Leccio. Ripulita dagli alberi e dai rami caduti la strada di accesso, ora è stato installato un ponteggio su una delle facciate per raggiungere il tetto, dove servono interventi di manutenzione per evitare infiltrazioni di pioggia. 

Cronaca

 
comments powered by Disqus