15.09.2015  14:40

Referendum abrogativo della legge regionale sulla sanità: le ragioni del comitato

di Monica Campani
Il comitato per la sanità pubblica, promotore del referendum per abolire la legge regionale sul riordino del servizio sanitario, ha organizzato un incontro martedì 15 settembre alle 17.30 sotto il loggiato di Palazzo d'Arnolfo a San Giovanni. Saranno presenti Gavino Maciocco e Giuseppe Ricci


Dopo essere riuscito a far approvare il quesito e a promuovere la raccolta di 40.000 firme per indire il referendum abrogativo della legge regionale 28 del 2015 sul riordino del servizio sanitario il Comitato promotore ne spiega le ragioni e l'importanza. Martedì 15 settembre alle 17.30 sotto il loggiato di Palazzo d'Arnolfo si terrà un incontro con i cittadini: saranno presenti il professore Gavino Maciocco e il dottore Giuseppe Ricci.

"La legge regionale prevede l’accorpamento delle attuali 12 Aziende Sanitarie Locali in 3 Asl di Area Vasta - spiega il Comitato -  mandando quindi il Valdarno non più ad Arezzo ma a Siena, accentrando tutte le decisioni nelle mani di 3 megadirettori nominati direttamente dal Presidente della Regione, che avranno come unico vero obiettivo quello del risparmio economico.I Sindaci ed i territori, soprattutto i piccoli Comuni e le periferie, come il Valdarno, non conteranno più nulla e saranno impotenti di fronte ad una nuova ondata di tagli e ridimensionamento dei servizi territoriali ed ospedalieri. La legge regionale prevede inoltre l’esubero di oltre 2000 fra medici, infermieri ed altri professionisti del servizio pubblico, che avrà come effetto un abbassamento della qualità delle cure e della sicurezza delle prestazioni nei nostri ospedali".

"L’unico strumento che noi cittadini abbiamo per poter fermare tutto questo scempio è chiedere l’abrogazione della legge, sottoscrivendo il referendum promosso dal Comitato che racchiude comitati, associazioni di cittadini, soggetti politici e sindacali, singoli cittadini, che in questi anni si sono battuti per la difesa del Servizio Sanitario Pubblico Regionale".
 
In Valdarno hanno aderito il Movimento 5 Stelle, SìToscana, Cresce San Giovanni, Terranuova In Comune, Percorso Comune di Loro Ciuffenna, La Lista Castelfranco-Piandiscò, consiglieri comunali di Montevarchi, Bucine, Laterina.
 
 
Aggiornamenti
Più di una settimana fa
"Pergine volta pagina"
"Il gruppo consiliare "Pergine volta pagina" organizza, per giovedì 17 alle 21.00 presso il Centro Socio-Culturale di Pergine, un'assemblea pubblica aperta a tutta la cittadinanza, nel corso della quale verranno trattati vari argomenti, tra i quali il Referendum abrogativo della Legge Regionale n. 28/2015: si tratta dell'avvio di una vera e propria controriforma del sistema sanitario toscano, un tempo eccellenza italiana e adesso in via di progressiva privatizzazione".

Sociale

 
comments powered by Disqus