07.12.2015  14:03

Banda larga, entro dicembre connesso gran parte del Valdarno. Intanto la Regione pensa alla banda ultralarga

di Glenda Venturini
Da Poggio di Loro a Pieve a Presciano, dal Brollo a San Donato in Fronzano, la maggior parte delle attivazioni della banda larga è prevista per metà dicembre. Altri arriveranno nei primi mesi del 2016, chiuderà Donnini a marzo. Intanto si pensa alla banda ultralarga: tra i comuni candidati c'è Bucine


commenti

Data della notizia:  07.12.2015  14:03

Entro marzo 2016 il piano per la banda larga sarà completato in tutta la Toscana, e le 1251 località toscane di 190 diversi comuni che lo scorso aprile non potevano ancora navigare su internet a 20 Mbit, quelle dove la banda larga non sarebbe mai arrivata, perché gli operatori non ritenevano vantaggioso investirci, finalmente saranno connesse.

Anche in Valdarno la connessione veloce è arrivata grazie a questo piano regionale, da 33,8 milioni di euro, concertato e cofinanziato dal Ministero per lo sviluppo economico: la metà coperto da risorse pubbliche – 17,3 milioni (7,4 della Regione) - e il resto (16,5 milioni) finanziato da Telecom che ha vinto il bando.

Molte località valdarnesi sono già connesse, altre (la maggior parte) lo saranno entro metà dicembre: a seguire le ultime, che arriveranno fra gennaio e marzo 2016. Nella tabella tutto il cronoprogramma degli interventi (fonte). 
 

Intanto la Toscana lavora già alla banda ultralarga, che grazie ai soldi della Regione, i fondi europei ed altri finanziamenti pubblici sarà portata anche nelle aree che gli operatori considerano a fallimento di mercato, quelle cioè dove i costi per le infrastrutture sono giudicati superiori ai possibili ricavi e che riguardano anche alcune zone industriali.

Avranno la priorità i comuni con un maggior numero di imprese rispetto agli abitanti: saranno considerate le aziende del secondo e primo settore, quelle di industria e agricoltura. Regione e Ministero porteranno la fibra passiva, spenta. Per accenderla serviranno poi le richieste di imprese e utenti. Nell'elenco dei territori interessati figurano comuni come Santa Croce, Bucine, Altopascio e Cerreto Guidi, Capalbio, San Marcello Pistoiese o Roccastrada, preannuncia la Regione: sono un'ottantina, in totale, i territori censiti. 

Cronaca / Economia

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Esce a gennaio il nuovo film di Checco Zalone, Tolo Tolo,...
Julian Carax
Un.Dici
Non è da tutti — almeno a queste latitudini — il privileg...