16, Luglio, 2024

Via alle danze nel campionato di Seconda categoria

Più lette

Nel girone L interessante derby fra Virtus Leona e Fulgor Castelfranco, impegni casalinghi per Cavriglia e Pergine mentre debutteranno in trasferta Vaggio Piandiscò, Faellese e Atletico Figline. Nel girone M gara lontano da casa per la Tro.Ce.Do.

Prende il via domani (ore 15,30) il campionato di Seconda categoria, che specie nel girone L si preannuncia molto interessante vista la presenza di ben sette squadre valdarnesi.

Partendo dal girone L sarà una partita molto interessante quella fra Virtus Leona e Fulgor Castelfranco, che sarà, in pratica, la riedizione dell'ultima giornata della passata stagione. Entrambe le squadre ripartono da dove avevano interrotto, con l'obiettivo di fare subito bene.

Debutto fra le mura amiche per il Pergine che riceve la visita del Viciomaggio per una partita che, visto che si tratta della prima giornata e sono molte le variabili che possono pesare, appare difficile da decifrare. I valdarnesi cercheranno di sfruttare il fattore campo a loro favore per mettere via i primi tre punti della stagione. Quanto detto sopra lo si può estendere al Cavriglia che riceve la visita di una Folgor Castelluccio che arriverà in Valdarno per vendere cara la pelle.

Debutto esterno per la Faellese che, in quel di Poppi, cercherà di fare il colpaccio contro
una squadra che ha delle buone credenziali e di certo sarà una partita molto combattuta. Lo stesso dicesi per Montemignaio-Atletico Figline, anche perchè i valdarnesi non partono certo battuti e nessuno si sorprenderebbe se tornassero coi tre punti nella borsa.

Reduce da alcune stagioni difficili, il Vaggio Piandiscò si appresta a vivere questa stagione in Seconda categoria come una vera e propria rifondazione. La gara in casa del Quarata non è certo delle più facili, ma iniziare con un bel successo sarebbe molto importante per dare fiducia a tutto l'ambiente.

Nel girone M la Tro.Ce.Do. è attesa dalla trasferta in casa del Casellina, per una partita difficile nella quale i valdarnesi, sono obbligati a disputare una gara senza troppe sbavature.

Articoli correlati