03, Luglio, 2022

IL SONDAGGIO DI VPOST

Dove vorresti fosse organizzato il mercato settimanale del tuo comune?

IL SONDAGGIO DI VPOST

Dove vorresti fosse organizzato il mercato settimanale del tuo comune?

Uffizi diffusi, il direttore Eike Schmidt dopo San Giovanni in visita al Mine

Più lette

In Vetrina

Il sopralluogo del direttore degli Uffizi, dopo Palazzo d’Arnolfo, Casa Masaccio e Il Museo della Basilica, è continuato al Mine di Castelnuovo dei Sabbioni

Dopo Palazzo d'Arnolfo con il Museo delle Terre Nuove, Casa Masaccio e il Museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie a San Giovanni, il direttore degli Uffizi di Firenze Eike Schmidt ha visitato il Mine di Castelnuovo dei Sabbioni: il Comune di Cavriglia, infatti, si candida  all'attivazione di una partnership artistica con il museo fiorentino, nell'ambito di Uffizi diffusi,  che consentirà di accogliere nel territorio opere di immenso valore storico e culturale in collaborazione con il Comune di San Giovanni.

Il direttore degli “Uffizi” Eike Schmidt ha visitato il Mine, che fa parte del Circuito Museale Regionale Toscano, per conoscere meglio i luoghi che potrebbero ospitare, attraverso una “delocalizzazione mirata”, alcune opere attualmente accolte nei depositi della sede fiorentina, rendendole visibili ad un ampio pubblico a medio e lungo termine.

"E' un passo importante per il futuro turistico di Cavriglia, che già prima della pandemia otteneva il record per presenze ed in prospettiva della nascita del Parco dello Sport che verrà realizzato nei prossimi anni".

Con il direttore Schmidt, oltre alla Giunta del Comune di Cavriglia erano presenti anche il sindaco di San Giovanni Valentina Vadi e l'assessore alla Cultura Fabio Franchi. 

"Abbiamo deciso di candidare anche il nostro comune dopo un’attenta riflessione – hanno detto il Sindaco Leonardo Degl’Innocenti o Sanni e l’assessore alla cultura Filippo Boni -, può essere una grande opportunità di prestigio per il nostro comune avviare questa sinergia con uno dei Musei più prestigiosi del mondo e impreziosire la nostra comunità di capolavori della storia dell’arte. Infondo anche Andrea del Sarto sembra che per un periodo della sua esistenza abbia vissuto a Castelnuovo dei Sabbioni e un bellissimo affresco della sua scuola è conservato presso la chiesa di Santa Barbara. Ci auguriamo di poter iniziare quanto prima questa bellissima e proficua collaborazione”

Articoli correlati