30, Giugno, 2022

Tegolaia: “Solo manutenzione ordinaria annuale che l’amministrazione effettua da 26 anni. Nessun lavoro di bonifica”

Più lette

In Vetrina

Dopo l’intervento del Movimento 5 Stelle, l’amministrazione comunale di Cavriglia precisa: nessun lavoro di bonifica in atto solo manutenzione ordinaria che viene fatta da ventisei anni. “Dal Movimento 5 Stelle di Cavriglia, se davvero sostiene di essere sensibile alle tematiche ambientali, ci aspetteremmo il buon senso e la lungimiranza di combattere al fianco di questa amministrazione, per individuare quanto prima la soluzione per reperire fondi atti alla bonifica del sito”

In atto alcuni lavori nell'area della ex discarica di Tegolaia: il Movimento 5 Stelle li ritiene il risultato della propria interrogazione presentata in consiglio comunale, il sindaco risponde e chiarisce: "Nessun lavoro di bonifica, solo annuale manutenzione, purtroppo. L’amministrazione comunale di Cavriglia, come sta facendo da ventisei anni a questa parte, a proprie spese, senza contributo di nessun altro ente pubblico, nelle scorse settimane su indicazione dell’Arpat ha semplicemente dato mandato ad effettuare dei lavori di manutenzione ordinaria al sito di Tegolaia per la regimentazione delle acque e la messa in sicurezza dei fossi di superficie, lavori che da ormai quasi trent’anni si svolgono tra la fine di ogni inverno e l’inizio di ogni primavera". 

Poi Leonardo Degl'Innocenti o Sanni si rivolge al M5S:

"Non esiste alcun nesso e dunque nessuna superficiale, sbandierata e demagogica “vittoria” tra l’interrogazione in consiglio comunale su Tegolaia presentata dal Movimento 5 Stelle, fra l’altro interamente da discutere nel prossimo consiglio comunale, ed i lavori che l’amministrazione ha fatto eseguire recentemente. Stupisce che nessuno dei membri del Movimento 5 Stelle, in quanto anche cittadini di Cavriglia, si sia accorto da 26 anni a questa parte, che quella tipologia di lavori venga effettuata periodicamente".

Il progetto della bonifica di Tegolaia

"Ribadiamo nuovamente, nonostante pensassimo che non ce ne fosse stato bisogno, che le amministrazioni che si sono succedute alla guida di Cavriglia nel corso degli ultimi anni si sono già fatte carico del costo della progettazione preliminare e definitiva per la bonifica del sito; bonifica che costerà fra i sette ed i dieci milioni di euro e la cui spesa dovrà essere spartita tra quei comuni che hanno conferito rifiuti a Tegolaia durante il suo periodo di attività. Al momento questa amministrazione, come del resto ha sempre fatto dall’inizio del mandato elettorale, ha incaricato l’Ato Toscana Sud di attualizzare quel progetto e sta proseguendo e sollecitando il dibattito a tutto campo per la bonifica di Tegolaia con le altre amministrazioni comunali interessate, la Conferenza dei sindaci, la Provincia e la Regione Toscana".

Il sindaco di Cavriglia, poi, torna a ribadire che le risorse per la bonifica di quel territorio dovranno essere trovate anche da tutti gli altri comuni del Valdarno aretino e fiorentino che a Tegolaia hanno portato i propri rifiuti.

"Per bonificare l’area non dovranno poi essere utilizzati solo i soldi dei cittadini di Cavriglia, ma anche quelli dei comuni del Valdarno fiorentino ed aretino che per dieci anni lì hanno smaltito la propria spazzatura. Dal Movimento 5 Stelle di Cavriglia, se davvero sostiene di essere sensibile alle tematiche ambientali, ci aspetteremmo il buon senso e la lungimiranza di combattere al fianco di questa amministrazione, come del resto in passato hanno fatto le forze di opposizione di questo comune, per individuare quanto prima la soluzione per reperire fondi atti alla bonifica del sito, che non dovrebbe essere utilizzato esclusivamente a scopi demagogici e mistificatori di pura propaganda politica".

Gli investimenti sul e per il territorio

"Quando si parla poi di come questa amministrazione spende i soldi dei propri cittadini si faccia molta attenzione. La politica di buon governo di Cavriglia è sempre stata riconosciuta in tutto il Valdarno, basti pensare alla pressione fiscale più bassa della vallata, a tre asili nido all’avanguardia, a quattro plessi scolastici distribuiti sul territorio, ad un centro servizi alle imprese nuovo di zecca, a un incubatore per le imprese, ad una nuova viabilità di fondovalle, ad un museo, alle nuove piazze, alle piste ciclabili ed ai circuiti ciclistici, agli impianti fotovoltaici pubblici più grandi d’Italia, ad una delle zone industriali più importanti della provincia di Arezzo ed a molto, molto altro che è ancora in cantiere; queste sono solo alcune opere pubbliche e non chiacchiere che questa amministrazione ha portato a termine con i soldi dei propri cittadini".

Leonardo Degl'Innocenti o Sanni conclude:

"Crediamo che la nostra gente abbia bisogno di fatti concreti e non di parole. Soluzioni e non polemiche sterili, anche e soprattutto quando si parla di un tema delicato come l’ambiente".

 

Articoli correlati