07, Dicembre, 2022

Studenti dell’Università di Firenze al lavoro sullo scavo archeologico del Castelluccio

Più lette

In Vetrina

Sabato 18 aprile un gruppo di studenti con il docente professor Marco Trapani sarà a Rignano per una giornata di esercitazioni sul campo, da svolgere nel sito archeologico del “Castelluccio”, all’interno della tenuta della Fattoria di Pagnana

Studenti universitari al lavoro, sabato mattina, nel sito archeologico rignanese del Castelluccio: un sito attestato almeno dall’XI secolo, e che secondo le indagini archeologiche era composto da un complesso sistema di strutture murarie corrispondenti alle diverse fasi di vita del castello che venne edificato verosimilmente nel 1086, poichè a quella data risale la prima menzione di un “castello novo de Rignano”.

Sabato 18 aprile, dalle ore 9, un gruppo di studenti dell'Università di Firenze, Dipartimento Sagas, sarà presente a Rignano proprio per una giornata di esercitazioni sul campo al Castelluccio, all'interno della tenuta della Fattoria di Pagnana. 

Il sito rignanese è stato scelto dal docente del Corso di Abilità informatiche, il professor Marco Trapani, perché particolarmente adatto al lavoro che verrà impostato nell'ambito del "laboratorio di informatica applicata all'archeologia". Gli studenti, suddivisi in gruppi, si eserciteranno nella pratica del rilievo topografico realizzato mediante strumentazione elementare e didatticamente efficace: tacheometro, stadia, rotella metrica. L'esperienza didattica comprende anche, fra l'altro, l'impianto e l'uso di una pagina “wiki” per la condivisione del lavoro fra gli studenti. 

Gli studenti del Corso, guidati dal professor Trapani, saranno accompagnati al mattino dal gruppo degli archeologi della Cattedra di Archeologia Medievale e dal professor Guido Vannini, per una visita di introduzione e conoscenza agli scavi del “Castelluccio”, il sito dell'antico Castello di Regnano, che stanno portando alla luce le tracce materiali della vita di questo piccolo fortilizio di origine signorile, alle radici della storia di Rignano Sull'Arno.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati