20, Luglio, 2024

“Storia di amicizia e di bandiere”, con un libro iniziano i festeggiamenti per i 50 anni degli Sbandieratori

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

È iniziata in Palazzo Pretorio a Figline la prima fase dei festeggiamenti per i 50 anni di attività degli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri fiorentini. Presentato il libro che racconta la vita del gruppo. Presenti il sindaco e l’onorevole David Ermini. Piena la sala

50 anni di attività, di prodezze e di successi, tutti raccontati nel libro "Storia di amicizia e di bandiere". E l'arte dello sbandieramento degli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri fiorentini è fatta proprio di capacità, competenza, impegno, sacrificio ma anche di tanta amicizia e rispetto. È iniziata così la serie di iniziative organizzate per festeggiare i 50 anni di attività del gruppo che ha portato in giro per il mondo il nome della città.

In un Palazzo Pretorio gremito di persone hanno preso la parole tra gli altri, il sindaco di Figline Incisa Giulia Mugnai, che ha sottolineato l'importante impegno sociale degli Sbandieratori, e l'onorevole David Ermini che del gruppo ha fatto parte nei primi anni '80.

Tra gli invitati anche la presidente onoraria Mirella Pignatelli, il prof. Bruno Bonatti e due soci fondatori, Giuliano Mini e Padre Ermenegildo Zurlo che nel 1965 fondarono l’associazione insieme al prof. Vittorio Dini. Tanti gli aneddoti raccontati anche nel corso della presentazione del libro terminata con la proiezione dell’inaugurazione dei Mondiali di calcio di Germania 1974 a cui parteciparono gli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri fiorentini.

“Ringrazio tutte le persone che sono intervenute oggi – ha detto il presidente Stefano Torricelli – è stato bello iniziare questo anno di festeggiamenti con tanti amici a cui diamo l’appuntamento con altri eventi come la mostra fotografica del 4 aprile, l’esibizione del 30 maggio e la festa conclusiva del 4 ottobre. Quindi un grazie a chi ha partecipato ma anche a chi si sta impegnando per la buona riuscita di tutte queste iniziative”.

Il libro, realizzato con il contributo del Consiglio regionale della Toscana e il patrocinio del Comune, si può prenotare inviando una mail a info@sbandieratori.it.

Articoli correlati