02, Luglio, 2022

IL SONDAGGIO DI VPOST

Dove vorresti fosse organizzato il mercato settimanale del tuo comune?

IL SONDAGGIO DI VPOST

Dove vorresti fosse organizzato il mercato settimanale del tuo comune?

Sono rientrati in Valdarno gli studenti dell’Ite Severi e i loro insegnanti. “Un esperienza unica”

Più lette

In Vetrina

Dopo l’esperienza americana gli studenti del Severi sono rientrati in Valdarno. Partiti lunedì 5 ottobre sono di nuovo a casa con un bagaglio di emozioni in più

Partiti lunedì 5 ottobre gli otto studenti dell'Ite Severi di San Giovanni e i due professori Lombardi e Bani sono tornati in Valdarno. Alla partenza da Corning, sono stati salutati da grandi manifestazioni di affetto. Anche per il 2015 il gemellaggio tra le due comunità, giunto al decimo anniversario, è stato vissuto egregiamente.

E anche per quest'anno è stato svolto nel migliore dei modi il ruolo di ambasciatori del Valdarno negli Stati Uniti, un ruolo svolto ottimamente se si pensa alla rete di relazioni e di amicizie allacciato in questi anni che rendono l’esperienza degli studenti e dei professori della “ragioneria” sangiovannese veramente unico in Italia nel suo genere.

Non solo turismo ma anche approfondimento culturale sia a Rochester che a Washington tra visite di musei e spiegazioni sul sistema istituzionale, elettorale e politico degli Stati Uniti. Tanto che, nel volo di ritorno, una hostess italiana della British Airways ha chiesto agli insegnanti del Severi come era possibile una cosa del genere e come poteva fare per farvi partecipare anche sua nipote. La risposta è stata che vi è un modo solo: iscrivere la nipote al “Severi” di San Giovanni Valdarno.

Imbarcati a New York, gli studenti e i professori hanno volato fino all’aeroporto londinese di Heathrow, da dove hanno decollato per Pisa.

All’arrivo in Italia, ad attendere il gruppo all’aeroporto di Pisa parenti ed amici e grandi feste per gli studenti che dopo una domenica di riposo, riprenderanno regolarmente i loro studi all’Istituto Tecnico Economico “F. Severi”, con un filo rosso di collegamento con gli altri anni: il ricordo di una esperienza unica nella vita e l’amicizia forte instaurata con la città di Corning ed i suoi abitanti.

Articoli correlati