26, Settembre, 2022

Ponticino: sulla chiusura dell’ufficio postale i consiglieri regionali Pd interrogano la giunta

Più lette

In Vetrina

Simone Tartaro e Lucia De Robertis chiedono “Quali azioni intende mettere in atto per conoscere la disponibilità di Poste alla riattivazione del servizio”

Chiude lo sportello postale di Ponticino nel Comune di Laterina Pergine con grandi disagi per i cittadini, soprattutto quelli anziani, che sono costretti a recarsi nella sede di Pergine. L'edificio, dove era ubicato insieme alla stazione dei carabinieri e al centro socio-sanitario, non rispondeve più alle norme di sicurezza. Simone Tartaro, consigliere regionale Pd valdarnese, presenta alla Giunta regionale un’interrogazione volta proprio a chiarire la situazione e sottoscritta dalla collega Lucia De Robertis (Pd), vicepresidente del Consiglio regionale.

“La chiusura, seppur momentanea, dello sportello postale inficia inevitabilmente l’erogazione dei servizi alle comunità e i disagi per la popolazione, non solo sono rilevanti dal punto di vista pratico, ma anche di presidio sociale territoriale– spiega Tartaro – L’Amministrazione comunale di Laterina Pergine Valdarno appena verificata l’inadeguatezza strutturale del fabbricato che ospitava l’ufficio postale di Ponticino ha da subito preso  l’impegno di programmare i necessari interventi per la messa in sicurezza e la ristrutturazione dell’intero immobile nel corso del 2020. Nel frattempo ha offerto a Poste Italiane la più ampia collaborazione per individuare una sede, all’interno dell’abitato di Ponticino, dove trasferire temporaneamente il servizio postale, arrivando a proporre una serie di locali privati segnalati dai cittadini di Ponticino nel corso di una assemblea pubblica".

"Nel dicembre scorso l’Amministrazione comunale ha tentato di proporre un trasferimento dei servizi nella Sala Polivalente, proponendola anche in via esclusiva a Poste, ottenendo però di rimando il potenziamento dell’ufficio di Pergine Valdarno mediante l’installazione di una seconda postazione di lavoro e con il mantenimento in Back Office della postazione di Ponticino. Non può essere però questa la risposta al disagio che stanno subendo i cittadini di Ponticino, per questo con la mia interrogazione chiedo alla Giunta di attivarsi immediatamente con Poste per conoscere la disponibilità a prendere in considerazione l’ipotesi di trasferire temporaneamente il servizio presso Sala Polivalente messa a disposizione dal comune”.

“Il valore sociale oltre che economico che questi servizi hanno sotto il profilo della qualità della vita dei cittadini – concludono Tartaro e De Robertis – meritano il nostro massimo impegno, per questo abbiamo voluto portare con urgenza all’attenzione della Regione la situazione per ottenere i doverosi chiarimenti e speriamo presto anche a una positiva conclusione di una vicenda così importante per la comunità locale”.

Articoli correlati