02, Dicembre, 2022

Nona edizione per il festival Ne Pas Couvrir: quattro giorni di musica e novità a Miravalle

Più lette

In Vetrina

Da giovedì 24 a domenica 27 luglio torna l’appuntamento con il festival Ne Pas Couvrir. Principale novità di quest’anno è la nuova location, il crossodromo di Miravalle. Protagonista sempre la musica e spazio a gastronomia, arte e mercatini. Venerdì pomeriggio evento collaterale alla Ginestra

Da giovedì 24 a domenica 27 luglio torna il festival Ne Pas Couvrir, giunto alla nona edizione: quest’anno con alcune novità. La principale è il cambio location: l’organizzazione ha lasciato le cave di Levane per il crossodromo di Miravalle. “L’idea è nata da un incontro con il comune di Montevarchi” – ha spiegato Alberto Bartucci – “Il luogo e le strutture miglioreranno la fruizione del festival, inoltre siamo in un luogo più centrale per il Valdarno: quindi un miglioramento dal punto di vista logistico”.
 
Cambia il luogo, quindi, ma non lo spirito e il progetto di un appuntamento musicale e culturale, non solo a livello locale. Il circuito e le tribune non faranno parte della zona interessata dal festival, che sarà allestito in una grande area verde solitamente adibita al paddock. Novità anche nella parte gastronomica, che quest’anno sarà gestita da varie realtà del Valdarno che proporranno i loro prodotti.
 
Il programma si apre, come consuetudine, giovedì sera alle 20.30 con la cena sociale (su prenotazione), a seguire Le Fumenta di Aldebaran e la musica travolgente di Maria Antonietta. Venerdì 25 spazio a Dejavù, Samcro, Appaloosa e gli Zen Circus. Sabato 26 saliranno sul palco Il Pinguino Imperatore, Classkillz, Antiplastic e 99 Posse. Infine, la serata conclusiva di domenica accoglierà gli Age of Rain, Necko at Stella e il sound dei Rock’n’Roll Kamikazes.
 
Oltre alla musica e alla zona gastronomica, il Ne Pas Couvrir è anche arte, con lo spazio espositivo gratuito per artisti emergenti, e artigianato, con lo spazio per il mercatino per la promozione delle associazioni del territorio. Per tutte e quattro le serate i cancelli si apriranno alle ore 20. Giovedì e domenica l’ingresso sarà gratuito per tutta la serata, mentre venerdì e sabato ingresso libero fino alle 21, poi entrata a 3 euro.
 
Il festival non finisce qui: un evento collaterale legato al NPC si svolgerà venerdì 25 luglio dalle ore 17.30 presso il nuovo polo culturale della Ginestra. L’incontro sarà aperto da Paco Mengozzi per illustrare il progetto GiovaniSì della Regione Toscana, poi Chiara Marini e Paolo Martinino presenteranno un indagine sui giovani che metterà a confronto le tendenze attuali con quelle di 20 anni fa, grazie a interviste realizzate negli anni Novanta.
 
Infine, alle ore 18.30, l’incontro con gli Zen Circus: “Per noi è un esperimento: l’intervista con gli artisti aperta al pubblico. Dopo sound check il gruppo sarà alla Ginestra per dialogare con chiunque interverrà” – ha spiegato Stefano Bigiantini – “Un modo per collegare il festival alla città con la speranza che nei prossimi anni questo rapporto si possa allargare”.

Tutte le informazioni e i dettagli del programma nel sito internet dell'organizzazione NPC.

 
 

Articoli correlati