26, Ottobre, 2021

Nelle scuole arrivano i purificatori dell’aria, con fondi del Comune e delle donazioni

spot_img

Più lette

La novità annunciata dal sindaco Silvia Chiassai Martini insieme ai promotori della raccolta fondi per l’emergenza coronavirus

Nelle scuole di Montevarchi arrivano degli apparecchi per la purificazione dell'aria. Ad annunciarlo è stata il sindaco Silvia Chiassai Martini, che ha promosso l'iniziativa  insieme alla Curva Sud, Aquila Calcio, Memorie Rossoblu, Avis Montevarchi e alcuni sponsor.

"Siamo il primo Comune in Italia – afferma Chiassai – impegnato nel migliorare la qualità dell’aria nelle scuole dotando le aule di tutti gli Istituti scolastici del nostro comune di  purificatori d’aria capaci di contenere la diffusione in luoghi chiusi di un'ampia gamma di batteri, virus e microrganismi, compreso il Covid-19". I purificatori installati sono 108. L'azienda produttrice ne ha donati 20. Sono dispositivi per il trattamento dell'aria con modulo di filtraggio e sanificazione a sorgente UV-C che aggredisce batteri e microrganismi rilasciando aria depurata in ambienti chiusi. Il Comune con i propri fondi Covid ha contribuito con una somma di 10mila euro, i promotori del Fondo Emergenza Coronavirus hanno aderito con 3.860 euro permettendo, insieme al contributo e alla donazione di alcuni sponsor privati, di concretizzare il progetto. 

"​In questi mesi – spiega il sindaco – come Amministrazione ci siamo attivati autonomamente per cercare di fare il possibile per contrastare la diffusione del virus, da settembre con screening mensili tramite test sierologici gratuiti per gli studenti e, successivamente,  attivando un servizio di tamponi antigenici rapidi per tutti i cittadini, in particolare per il mondo della scuola, gli anziani e le categorie più fragili, cercando di aiutare tutti a contenere la diffusione del virus anche in questo periodo pre e post natalizio". 

"Oggi siamo pronti a garantire un ambiente costantemente purificato sia per gli studenti che per i professori, con benefici anche sulla salute dei nuclei familiari pensando anche ai nonni che maggiormente sono esposti al rischio e alle conseguenze del contagio. L'installazione di ben 108 macchinari nelle aule di tutte le scuole permetterà di migliorare la qualità dell’aria durante tutto l’arco delle lezioni, rendendo  gli ambienti scolastici più sicuri". 

"Per l’ennesima volta – conclude Chiassai Martini – l’Amministrazione comunale e la nostra comunità si sono uniti per aiutare concretamente la città ad uscire al più presto da questa terribile pandemia, fermo restando che è indispensabile non abbassare la guardia e continuare a rispettare le regole, come il distanziamento sociale, l’utilizzo della mascherina e il lavaggio della mani. I montevarchini devono ricordare che, in questo difficile momento storico, non sono soli ma che stiamo combattendo tutti uniti per venirne fuori il prima possibile”.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati