17, Luglio, 2024

Messa in sicurezza di Poggio Bagnoli, pronto il protocollo d’intesa. Servono 320mila euro per marciapiedi lungo la Sr69

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Comune di Pergine e Provincia di Arezzo firmano un protocollo per la sicurezza stradale dell’abitato di Poggio Bagnoli, tagliato in due dalla Regionale69. Obiettivo: costruire marciapiedi su entrambi i lati, per 400 metri. Servono 320mila euro, parte la richiesta di finanziamento alla Toscana

Un intero paese tagliato in due dalla Regionale 69, con auto e camion che sfrecciano ogni giorno, spesso incuranti del centro abitato. E senza marciapiedi per i pedoni. Poggio Bagnoli, frazione del comune di Pergine, vive da anni questa condizione di estrema pericolosità per i suoi abitanti, costretti a camminare lungo la carreggiata anche solo per andare a buttare la spazzatura. 

Ora, comune di Pergine e Provincia di Arezzo, tentano di mettere in sicurezza l'abitato, con un progetto e un protocollo d'intesa. L'obiettivo è quello di progettare e realizzare marciapiedi su entrambi i lati, per una lunghezza complessiva di circa 400 metri. La progettazione preliminare c'è già: e prevede una spesa di circa 320mila euro. 

I due enti hanno sottoscritto il protocollo d'intesa nel quale, oltre a ribadire la priorità di intervenire su Poggio Bagnoli, si impegnano a presentare richiesta di finanziamenti alla Regione Toscana. Il bando regionale, pubblicato a luglio di quest'anno, è relativo proprio a progetti per la sicurezza stradale, e prevede finanziamenti fino all'80% del costo dei lavori, con un tetto massimo di 250mila euro. In caso di esito positivo, Provincia di Arezzo e Comune di Pergine si impegnano quindi a cofinanziare la quota rimanente, in modo da poter finalmente costruire i necessari marciapiedi per Poggio Bagnoli. 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati