04, Dicembre, 2022

Maltempo, in corso il censimento dei danni privati. Prime richieste entro il 17 marzo per il Pratomagno; scadenza al 10 aprile sul versante fiorentino

Più lette

In Vetrina

Per la raccolta delle segnalazioni di danni a privati e aziende, attivo il Centro di Protezione civile del Pratomagno: i cittadini di Loro, Castelfranco Piandiscò, Terranuova e Castiglion Fibocchi possono presentare richiesta fino al 17 marzo, per il primo censimento a cui seguiranno le procedure regionali. Per Reggello e Rignano, è competente l’Unione Valdarno Valdisieve che accetterà le domande fino al 10 aprile

Si raccolgono in questi giorni le segnalazioni per danni dovuti al forte vento del 5 marzo scorso, che hanno colpito proprietà di privati cittadini e aziende. Un censimento dei danni a privati che rientra nell'ambito delle procedure stabilite in seguito alla proclamazione, da parte della Regione Toscana, dello stato di emergenza regionale. 

Chiunque abbia subito un danno a causa degli eventi di giovedì scorso, dunque, può compilare gli appositi moduli, che sono stati messi a disposizione dei cittadini e delle attività produttive. Due i versanti valdarnesi interessati, quello aretino e quello fiorentino: e sono diverse le modalità da seguire. 

Per i residenti a Castelfranco Piandiscò, Loro, Terranuova e Castiglion Fibocchi, l'intera operazione è seguita dall'Unione dei comuni del Pratomagno, che è anche centro intercomunale di Protezione civile. In questo caso la prima scadenza per presentare le richieste è fissata al 17 marzo, martedì prossimo: i moduli possono essere ritirati presso gli Urp dei comuni e devono essere riconsegnati aggli Uffici protocollo del proprio comune di residenza, o in cui ha sede l'azienda. Si raccoglieranno così le segnalazioni per un censimento interno, a cui faranno seguito invece le procedure regionali standard, uguali per tutti: per presentare dunque le ulteriori documentazioni la scadenza sarà quella regionale, fissata per il 10 aprile.

Per i residenti dei comuni di Reggello e Rignano, invece, la procedura è in carico all'Unione di Comuni Valdarno e Valdisieve, che ha provveduto a redigere uno specifico avviso. Privati ed aziende in questo caso hanno tempo fino al 10 aprile, data della scadenza regionale, per effettuare le segnalazioni dei danni subiti utilizzando le apposite schede che si possono trovare sul sito dell'Unione dei comuni. Le segnalazioni vanno riconsegnate all’Ufficio Protocollo dell’Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve, in via XXV Aprile a Rufina, o tramite posta certificata all’indirizzo valdarnoevaldisieve@postacert.toscana.it.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati