21, Maggio, 2022

IVV, si ferma la produzione ma non le vendite. Carresi: “Non è una chiusura. Attività commerciale e spedizioni in ripresa”

spot_img

Più lette

Quattro mesi di interruzione della produzione, da febbraio fino a maggio, ma non delle vendite che, anzi, sono in ripresa: la decisione presa all’IVV, la storica azienda del vetro di San Giovanni, è legata alle difficoltà incontrate a causa dell’aumento dei costi energetici. A darne notizia è il Presidente Simone Carresi che tiene a precisare, però, quanto la situazione delle vendite sia in ripresa rispetto all’anno scorso.

“Non è una chiusura dello stabilimento. Continuiamo tutta l’attività commerciale e le spedizioni. In questa situazione i costi sono molto elevati e visto che le previsioni parlano di una diminuzione del costo dell’energia a partire dal secondo trimestre abbiamo deciso di anticipare la produzione. Ma l’azienda rimane in piedi. Anzi abbiamo un buon ordinato e spediamo tutto. La situazione dell’ordinato è molto buona. Abbiamo avuto una ripresa dall’anno scorso che si sta mantenendo”.

“E’ comunque un momento difficile. Interrompiamo la produzione da metà febbraio a fine maggio. Faremo cassa integrazione per coloro che sono interessati adesso da questa situazione poi, se intervenissero fattori positivi potremmo anche riaccendere in anticipo. Diamo un segnale di continuità”.

Articoli correlati