01, Luglio, 2022

Il rastrellamento dell’11 Aprile 1944 a Montegonzi raccontato nell’ambito del percorso di ricostruzione storica “Le Chiavi della Memoria”

Più lette

In Vetrina

Il progetto è supportato dalla Società filarmonica “G. Verdi” e dall’Associazione Culturale “Per Montegonzi”

Realizzare un archivio permanente per gli abitanti di Montegonzi, con documenti, fotografie e testimonianze sulla storia del paese, questo l'obiettivo primario del progetto "Le Chiavi della Memoria", nato nell'autunno del 2012 e proseguito fino ad ora con la realizzazione di alcune interviste in ricordo della tragica giornata dell'11 aprile 1944.

In quella data, infatti, avvenne il rastrellamento dei repubblichini che portò all'uccisione del partigiano Cosimo Sabbi. Un fatto rimasto meno noto rispetto ai fatti delle frazioni vicine di Meleto e Castelnuovo, in cui avvenne lo sterminio di 191 giovani da parte dei nazi-fascisti.

L'uccisione di Sabbi avvenne in seguito al passaggio del fronte nel 1944. La ricerca portata avanti ha fatto emergere particolari rimasti nascosti di quel giorno. Questi particolari sono stati recuperati e inseriti all'interno del video realizzato dal gruppo di lavoro e che verrà presentato domenica 13 aprile a partire dalle 11.

Ecco il video di presentazione dell'evento "Questi non sono cristiani, sono diavoli scappati dall'inferno":

 

Articoli correlati