03, Luglio, 2022

IL SONDAGGIO DI VPOST

Dove vorresti fosse organizzato il mercato settimanale del tuo comune?

IL SONDAGGIO DI VPOST

Dove vorresti fosse organizzato il mercato settimanale del tuo comune?

I cittadini ripuliscono gli argini dell’Arno. Il segretario del Pd e padre del presidente del consiglio Tiziano Renzi: “La comunità si fa carico dei problemi irrisolti”

Più lette

In Vetrina

Una ventina di cittadini rignanesi si sono ritrovati questa mattina per ripulire gli argini dell’Arno, sommersi dal degrado. Promotore il Pd rignanese: “Ma l’iniziativa non ha colore politico”. A lavoro anche il segretario comunale e padre del presidente del consiglio, Tiziano Renzi: “Gli enti preposti non intervengono ed i cittadini si fanno carico del problema”. Il sindaco invece attacca la Provincia: “Si occupi del ponte di San Clemente, troppe promesse non mantenute, Rignano è arrabbiata”.

Si sono ritrovati questa mattina intorno alle nove: stivali, tuta da lavoro e buona volontà. Una ventina di persone hanno deciso di ripulire gli argini dell'Arno, che ormai da anni versano in uno stato di degrado.

Promotore dell'iniziativa il Pd di Rignano, con il segretario Tiziano Renzi, padre del Presidente del Consiglio: "Ma l'iniziativa non ha colore politico: è solo spirito di servizio per la comunità".

Hanno ripulito gli argini dell'Arno, proprio sotto il paese e a due passi dalla sede della Formica che ha fornito gli attrezzi ed i camioncini per il lavoro, recuperando i rifiuti gettati in terra o trascinati dal fiume, così come ripulito la zona dai tanti rami secchi alcuni veramente di immense dimensioni. Pulizie del finesettimana che proseguiranno anche prossimamente, sempre di sabato.

"È un lavoro importante perchè questi tronchi vanno ad intasare il fiume con la possibilità anche di causare esondazioni: serve prevenzione" sottolinea Renzi che prosegue: "La comunità si è fatta carico di un problema generale di cui gli enti preposti – Provincia e Consorzio di Bonifica – non si occupano, anche per mancanza di soldi. È importante anche perchè invita i cittadini anche a darsi da fare per il bene pubblico e a levarsi un "ditino di cuore". Sarebbe bello riqualificare tutta la zona: il lavoro è immenso e proseguirà nelle prossime settimane di concerto con il sindaco"

A coordinare i lavori è arrivato proprio il sindaco di Rignano, Daniele Lorenzini, che guarda il ponte di San Clemente e non lesina critiche alla Provincia: "Purtroppo i lavori non sono ancora iniziati nonostante le promesse di Palazzo Medici Riccardi, che sono arrivate per voce dell'assessore Gamannossi.  La messa in sicurezza doveva iniziare a febbraio e ancora non c'è traccia. Purtroppo non sono più in grado di assicurare date per l'ultimazione dei lavori per conto della Provincia".

Il primo cittadino parla di "assoluta mancanza della politica" e invita Palazzo Medici Riccardi "a farsi finalmente carico del problema: i cittadini sono arrabbiati perchè da anni devono convivere con i disagi".

Articoli correlati