09, Agosto, 2022

Dopo la riapertura di corso Matteotti, partiti i lavori di rifacimento dei marciapiedi in corso Mazzini

Più lette

In Vetrina

Da luned 10 maggio si aperto il nuovo cantiere: oltre ai nuovi marciapiedi, saranno eseguiti anche i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche. Corso Matteotti intanto ha gi riaperto al traffico. Nel complesso vengono investiti 400mila euro

Sono partiti lunedì 10 maggio, a Figline, i lavori nel primo tratto di corso Mazzini, quello compreso tra piazza Marsilio Ficino e via Bianchi. Si è aperto così il secondo step di un pacchetto di interventi di riqualificazione che riguarda i due corsi Matteotti e Mazzini, per un investimento di 400mila euro. Corso Matteotti è già finito e riaperto al transito; corso Mazzini sarà eseguito in due fasi, quella che si è appena aperta e finirà entro giugno; poi quella successiva da calendarizzare. 

Così come avvenuto per la prima fase in corso Matteotti, anche in questo caso gli interventi consisteranno nella realizzazione di nuovi marciapiedi in pietra, in modo da renderli esteticamente più belli e più adatti all’ambiente di riferimento, in pieno centro storico e prossimo a piazza Marsilio Ficino. Inoltre, per dare continuità al progetto, la pavimentazione in pietra sarà estesa anche agli stalli di sosta, mentre rimarrà in asfalto solo la parte transitabile dai veicoli. Infine, in corso Mazzini sono previsti sei attraversamenti pedonali leggermente rialzati, uguali ai quattro già realizzati in corso Matteotti, in modo da fungere da mini-dossi e quindi da rallentare le auto in transito. 

 

Mentre corso Matteotti è tornato transitabile, per la corretta esecuzione dei lavori in corso Mazzini è stato necessario vietare lungo il tratto la circolazione stradale, la sosta e il transito. Così, rimane la viabilità intorno a piazza Marsilio Ficino, che resta pedonale solo nella sua area centrale, e resta a doppio senso l'ingresso/uscita in piazza Averani. Su corso Mazzini sarà comunque garantito il carico/scarico merci per i negozi e il passaggio dei mezzi di raccolta porta a porta: per i residenti e per le attività, quindi, la modalità di esposizione dei rifiuti resta invariata. I banchi che occupano corso Mazzini in occasione del mercato del martedì,  fino al termine dei lavori di riqualificazione saranno temporaneamente sposati in piazza Santa Croce.

Quanto a corso Matteotti,  ha riaperto al traffico da giovedì 6 maggio. I parcheggi resteranno temporaneamente occupati dai dehors delle attività commerciali che hanno richiesto l’occupazione temporanea del suolo pubblico.

 “Si tratta di una misura – spiega il vicesindaco Buoncompagni – già promossa lo scorso anno, per andare incontro alle esigenze dei commercianti del territorio che avevano sofferto le conseguenze delle chiusure legate al lockdown e ancora più importante quest’anno, come emerso dai vari sopralluoghi e incontri effettuati con i diretti interessati insieme all’assessore Poggesi, dal momento che le norme nazionali vietano alle attività di somministrazione di utilizzare gli spazi al chiuso per accogliere i propri clienti”. 

Rimarranno, comunque, assicurati un parcheggio per disabili e tre stalli per il carico e scarico merci, che saranno utilizzabili sia dagli esercizi commerciali che dai residenti. 

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati