05, Febbraio, 2023

Covid-19, Valentina Vadi: “Oggi è stata sicuramente la giornata migliore”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Nessun nuovo caso positivo al Covid-19, Le misure straordinarie adottate

Il sindaco di San Giovanni Valentina Vadi fa il punto della situazione nel suo comune. Oggi nessun caso positivo.

"Dopo un mese dall’inizio della emergenza sanitaria oggi è stata sicuramente la giornata migliore: l’Azienda sanitaria non ci ha comunicato nessun nuovo caso positivo al Covid-19, come ormai da alcuni giorni sta accadendo – confermando l’andamento stabile del quadro epidemiologico – per cui il numero complessivo continua ad essere di 32 persone positive al Covid-19 a San Giovanni Valdarno. 32 e non più 33 perché oggi uno dei pazienti ricoverati, prima in terapia intensiva e poi nel reparto di malattie infettive dell’Ospedale San Donato di Arezzo, è stato dimesso e con due tamponi risultati negativi, è stato dichiarato guarito. E’ il primo sangiovannese guarito dal Covid-19 e questa notizia dà forza e speranza a tutti noi".

"Sappiamo, tuttavia, che lo stabilizzarsi della linea dei contagi, ed il miglioramento della situazione nazionale e locale sono il frutto delle azioni di contenimento messe in atto nelle ultime quattro settimane e rispetto alle quali non possono essere fatti passi indietro. Soltanto restare a casa, limitare le uscite alle sole necessità, indossare i dispositivi di protezione, rispettare le distanze di sicurezza, igienizzare e lavare frequentemente le mani ed aerare i locali chiusi, continuano ad essere, ancora, l’unica salvaguardia certa per la salute".

Poi le misure straordinarie a favore della cittadinanza e delle attività commerciali

“Nella fase critica che stiamo attraversando –  ha dichiarato il Sindaco Valentina Vadi  – siamo consapevoli delle difficoltà economiche e sociali che la nostra comunità dovrà affrontare nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, pertanto intendiamo accompagnare le delibere sul bilancio – che sarà approvato ad aprile – con un impegno politico serio e concreto che, nei limiti delle prerogative e delle competenze comunali, assuma provvedimenti e iniziative a sostegno e supporto delle famiglie e delle attività commerciali, colpite duramente da questa fase di emergenza sanitaria."

Sospeso quindi il pagamento delle somme dovute da cittadini e imprese in relazione ai servizi a domanda individuale e alle tariffe, fino al 31/05/2020.

Articoli correlati