28, Settembre, 2022

Contagio di Castelfranco, il sindaco Cacioli rassicura i cittadini: “Situazione sotto controllo”

Più lette

In Vetrina

Il primo cittadino ha convocato una conferenza stampa dopo il contagio che si è registrato a Castelfranco. “Il virus sarebbe stato contratto fuori dal territorio, per contatti con il nord Italia”, ha detto

Una conferenza stampa per tranquillizzare i cittadini dopo il primo caso di contagio che si è registrato sul territorio comunale di Castelfranco Piandiscò: a convocarla è stato il sindaco, Enzo Cacioli. "Vorrei invitare tutti alla massima calma, la situazione è pienamente sotto controllo e monitorata dalle istituzioni sanitarie", ha detto il primo cittadino, ricordando a tutti le regole basilari per evitare il contagio. 

In merito al caso specifico, Cacioli ha fornito soltanto alcune informazioni in più rispetto a quanto comunicato questa mattina: "La persona contagiata si trova a casa, in isolamento e sorveglianza attiva. Il tampone è stato eseguito sulla madre, con cui vive, e che per ora sta bene. Lui avrebbe invece contratto il virus fuori dal territorio, per contatti avuti nel nord Italia". Sono in corso invece le indagini epidemiologiche per ricostruire i contatti che questa persona ha avuto, ed effettuare tutti i tamponi alle persone a rischio contagio. 

Ulteriori informazioni sono arrivate poi in una nota ufficiale del Sindaco: "Il paziente con tampone positivo al Covid-19 (oggetto di ordinanza già emessa) è in via di miglioramento, la febbre si sta abbassando. Il genitore ha fatto il tampone questa mattina, e saranno date notizie a proposito dei risultati, al momento sta bene e non presenta alcun sintomo. La persona positiva al coronavirus ha dichiarato di non avere avuto nessun contatto con persone del territorio comunale nei giorni precedenti all’isolamento, e di aver probabilmente contratto il virus da persona proveniente da regioni settentrionali e in luogo lontano da territorio comunale. La persona si era posta in autoisolamento prima dell’emissione ordinanza. La USL Sud Est Toscana sta procedendo ad approfonditi e ripetuti controlli sanitari dei due soggetti, con relative indagini su luoghi,tempi, e contatti dei soggetti interessati". 

 

Articoli correlati