24, Settembre, 2022

Area mineraria: convenzione fra comune e Enel, partono una serie di lavori. Il sindaco: “Accordo storico”

Più lette

In Vetrina

L’accordo riguarda una serie di opere da realizzare intorno all’area ex mineraria, prima ancora che parta il progetto principale complessivo. Soddisfazione del sindaco Leonardo Degl’Innocenti o Sanni. La firma della convenzione giovedì 27 febbraio al Museo Mine

Una convenzione fra comune di Cavriglia e Enel darà il via ad una serie di opere intorno all'area ex mineraria, per un investimento da parte della società di alcuni milioni di euro, prima ancora di mettere mano alla riqualificazione vera e propria dell'area. Interventi che riguardano opere 'di contorno', per così dire, ma che sono attese dal territorio, come ha sottolineato il sindaco, Leonardo Degl'Innocenti o Sanni. 

"Si tratta di un accordo storico – ha detto il primo cittadino – per una serie di opere pubbliche che stanno al margine dell'area mineraria, e che vengono stralciate dal progetto complessivo di riqualifica dell'area, per duemila ettari. In questo modo potranno essere eseguite in anticipo, rispetto ai tempi del progetto principale". 

L'elenco dei lavori comprende prima di tutto alcune piste ciclabili, ma non solo, come spiega ancora il sindaco Degl'Innocenti o Sanni: "Una da Meleto fino alla zona industriale di Bomba; un tratto importante di ciclopista che attraverserà l'area mineraria, già in parte utilizzato dalla Marzocchina e fondamentale per il collegamento fra Valdarno e Chianti; e ancora, la regimazione delle acque nella zona di Tegolaia con un bacino laminatore che è un lago che sarà poi possibile utilizzare nella futura area dello sport; e ancora, l'implementazione della sicurezza della ex discarica di Tegolaia con l'utilizzo di una serie di terre di scavo a costituire un ulteriore rivestimento dell'area; e infine, il miglioramento della strada da Massa dei Sabbioni fino a Gaville". 

 

La firma della convenzione è in programma giovedì 27 febbraio dalle ore 11 al Museo Mine di Castelnuovo dei Sabbioni. 

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati