28, Settembre, 2022

Addio a monsignor Gastone Simoni, valdarnese, Vescovo emerito di Prato

Più lette

In Vetrina

È morto nella giornata di domenica 28 agosto, monsignor Gastone Simoni, Vescovo emerito di Prato. A darne notizia è stato il Vescovo attuale, monsignor Giovanni Nerbini. Simoni era stato colpito da un ictus intorno alla metà di agosto ed era apparso fin da subito molto grave.

Valdarnese, classe 1937, nato a Castelfranco di Sopra, monsignor Simoni ha dedicato la sua vita alla Chiesa e alla gente. Viene ordinato sacerdote il 1 gennaio 1960 per le mani del Vescovo di Fiesole mons. Antonio Bagnoli. Nel 1969 viene nominato Provicario Generale della Diocesi di Fiesole e, nel ’75, Vicario Generale di Fiesole, in Val di Sieve, Valdarno superiore, Chianti e Casentino; poi, il 7 dicembre 1991 Papa Giovanni Paolo II lo nomina Vescovo di Prato. Tra gli incarichi ricoperti, quello di Delegato dei Vescovi toscani per la pastorale sociale e il lavoro e per le comunicazioni sociali; nella Cei, invece, è stato per un anno, tra il 2005 e il 2006, presidente ad interim della Commissione episcopale per la cultura e le comunicazioni sociali. Il 9 aprile 2012, al compimento del 75° anno di età, come prevede il diritto canonico, rassegna le dimissioni da ordinario diocesano di Prato nella mani di papa Benedetto XVI. Dimissioni accolte il 29 settembre 2012 quando mons. Simoni comunica alla diocesi la nomina del nuovo vescovo, mons. Franco Agostinelli.

 

 

foto da Toscana Oggi

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati