14, Agosto, 2022

Acquisto di fagiani: rinviati a giudizio sette degli otto indagati per abuso d’ufficio

Più lette

In Vetrina

I fatti risalgono al periodo che va dal 2010 al 2013 e riguardano l’acquisto di fagiani sempre dalla stessa ditta di Bucine a prezzi ritenuti troppi alti e con una procedura considerata non regolare. Gli indagati respingono tutte le accuse

Rinviati a giudizio per abuso d'ufficio sette degli otto indagati per la vicenda dell'acquisto dal 2010 al 2013, da parte dell'Atc 3, dei fagiani da ripopolamento. Assolto uno dei membri dell' Atc. Il Gup Piergiorgio Ponticelli ha accolto così la tesi del PM Julia Maggiore secondo la quale gli acquisti sarebbero stati fatti senza una regolare gara. Coinvolto un allevatore di Bucine. L'accusa è abuso d'ufficio. Si è invece costituito parte civile il titolare di un'altra azienda concorrente di quella coinvolta.

La vicenda passata al vaglio della Procura di Arezzo riguarda le procedure per l'acquisto di fagiani da ripopolamento effettuati sempre presso lo stesso allevatore di Bucine per 170.000 euro annui fatti, secondo il Pm Julia Maggiore, senza regolare gara. I quantitativi di fagiani risultano essere stati circa 10/12 mila per il 2010, 8 mila per il 2011, 8 mila per 2012 e per 2013.

Nonostante affermasse di allevare fagiani rispettando il disciplinare l'imprenditore, secondo l'accusa, avrebbe acquistato pulcini dall'estero, in maniera particolare dalla Francia, e poi ne avrebbe completato la crescita nelle proprie strutture e li avrebbe venduti all'Atc 3 a 19 euro contro i 9 richiesti dal mercato per gli stessi animali di provenienza estera. Dal canto suo l'allevatore ha sempre respinto ogni addebito.

"Il mio è un allevamento conosciuto e stimato in tutta Italia. È vero che ho acquistato 3.000 pulcini dalla Francia. Ma non li venduti all'Atc 3, bensì in altri territori", ha affermato in passato e sul prezzo considerato troppo elevato: " È il prezzo normale per i fagiani portati fino a 11 mesi. 8 o 9 euro, invece, vengono pagati quelli di 90 – 120 giorni. Ma i fagiani da ripopolamento sono quelli che da aprile porto avanti fino a marzo e che quindi costano di più"

Il processo si aprirà il 20 febbraio presso il Tribunale di Arezzo.

E sempre per quanto riguarda la vicenda Atc 3 ma il secondo filone dell'inchiesta è stata rinviata al 21 gennaio l'udienza che vede indagate 18 persone, tra queste il presidente della Provincia di Arezzo e l'ex giunta. In questo caso si tratta delle indennità riscosse per otto mesi dal presidente dei tre Atc aretini secondo la Procura di Arezzo non dovuti.
 

Articoli correlati