06, Ottobre, 2022

Abolito il superticket sanitario per fasce economiche. Ecco cosa cambia da oggi

Più lette

In Vetrina

Dal primo settembre entra in vigore l’abolizione del ticket aggiuntivo per fasce economiche per i farmaci e le prestazioni ambulatoriali, in linea con quanto previsto dalla Legge di bilancio 2020

Da oggi, martedì primo settembre, non si pagherà più il superticket sanitario: con la DGRT 1134 del 3 agosto 2020 la Regione Toscana ha abolito la quota ticket aggiuntiva sia per le prestazioni specialistiche ambulatoriali che per le prestazioni farmaceutiche rientranti nei livelli essenziali di assistenza.

Dal 1° settembre 2020 i cittadini, salvo i casi di esenzione, per le prestazioni di diagnostica strumentale e di laboratorio e delle altre prestazioni specialistiche, saranno tenuti al pagamento del ticket fino all'importo massimo di 38 euro per ricetta. Sulle richieste, pertanto, non dovrà essere riportata la fascia economica; rimane l'obbligo, di inserire l'eventuale esenzione in possesso dell'assistito, sia essa per patologia, condizione, malattia rara, che per età e reddito (E01, E02, E03, E04, E91, E91 E92 e E93).

Nello specifico è abolito il ticket sui farmaci, articolato per fasce economiche (reddito fiscale o ISEE) e il ticket aggiuntivo articolato per fasce economiche su tutte le prestazioni garantite dal Servizio Sanitario Regionale: visite, prestazioni di diagnostica per immagini (RX, Ecografie, TC e RM), chirurgia ambulatoriale, prestazioni di riabilitazione.

In linea con le disposizioni della delibera, i software di prenotazione, accettazione e pagamento ticket di tutta la USL TSE sono già stati aggiornati. Le eventuali prestazioni che verranno erogate dopo il 1° settembre, ma che sono già state prenotate e pagate, saranno oggetto di rimborso, su richiesta del cittadino.

Articoli correlati