07, Ottobre, 2022

7 milioni di euro: l’investimento che rivoluziona la scuola. Tre gli obiettivi

Più lette

In Vetrina

Presentati dal Sindaco e dalla Giunta i progetti che cambieranno il volto della scuola di Cavriglia

"Una vera e propria rivoluzione dell'istruzione e della formazione" ha definito il sindaco di Cavriglia Leonardo Degl'Innocenti o Sanni l'iter che renderà migliori tutti gli edifici scolastici del territorio e l'offerta scolastica degli studenti. Il progetto è stato presentato dall'amministrazione comunale a insegnanti e genitori nella sala Silvano Poggi di Castelnuovo dei Sabbioni.

Il totale dell'importo degli investimenti ammonta a 7.300.000 euro comprensivo anche dei lavori già inauguratiGli obiettivi fondamentali dell'operazione sono tre: valorizzare totalmente tutti gli edifici; realizzare tre nuovi poli “0-6” anni nel territorio comunale; creare nell'edificio di Meleto la sede permanente della presidenza e della segreteria con una sala polivalente a servizio della comunità. Gli investimenti in corso di realizzazione negli edifici, sostenuti da finanziamenti europei, statali, regionali e comunali, hanno permesso e permetteranno di efficientare tutti gli immobili sotto il punto di vista energetico (copertura, cappotto termico e sostituzione infissi), di abbattere tutte le barriere architettoniche con ascensori, di ristrutturare gli edifici internamente e di apportare le modifiche alle strutture per un completo adeguamento antisismico.

Quattro gli step dell'operazione: rifacimento totale dell'edificio scolastico di Meleto con trasferimento permanente della presidenza e della segreteria dell'Istituto Comprensivo Dante Alighieri e realizzazione di un'aula didattica e formativa a piano terra anche ad uso della comunità a partire da settembre 2020.

Rifacimento totale di tutti gli edifici scolastici del plesso di Castelnuovo di cui una parte già inaugurati (la scuola secondaria di primo grado e l'intera scuola dell'infanzia) con la realizzazione di nuove aule didattiche e speciali per la scuola primaria. "Per avviare questi cantieri saranno necessari degli spostamenti temporanei degli studenti. L'asilo nido verrà spostato a Cavriglia a partire da settembre 2020 per l'anno scolastico 2020-2021 e valutazione per l'anno successivo. Il nuovo nido da settembre 2022 verrà installato permanentemente all'interno della scuola dell'infanzia di Castelnuovo che ospiterà un polo “0-6” e sarà sgravata della presenza dei piccoli del fondovalle che avranno a disposizione il nuovo polo di Santa Barbara. La scuola primaria di Castelnuovo invece verrà trasferita temporaneamente a Bomba da settembre 2020 a settembre 2021".

Rifacimento totale dell'edificio scolastico di Santa Barbara in due step, che porteranno alla trasformazione dell'attuale scuola elementare in un nuovo polo “0-6”: questo ospiterà un asilo nido ed una scuola dell'infanzia per i bambini del fondovalle. "I lavori di efficientamento energetico a Santa Barbara si svolgeranno con gli studenti all'interno del plesso senza inficiare il regolare svolgimento delle lezioni. Tempi dei cantieri: 1° Fase (efficientamento energetico): da giugno 2020 a settembre 2021. 2° Fase (trasformazione del plesso in polo “0-6” nido + infanzia): da settembre 2021 a settembre 2022".

Infine rifacimento totale di tutti gli edifici scolastici di Cavriglia di cui una parte già inaugurati (scuola dell'infanzia e scuola secondaria) con avvio del cantiere nella scuola primaria. Il lavoro inizierà a giugno 2020 e si ultimerà a settembre 2020 senza necessità di spostamenti per gli studenti.

“La scuola è il nostro passaporto per il futuro – ha commentato il sindaco di Cavriglia Leonardo Degli Innocenti o Sanni -, poiché il domani appartiene a coloro che oggi si preparano ad affrontarlo: abbiamo presentato questi progetti in atto e siamo orgogliosi del nostro lavoro nell'ambito dell'Istruzione. Nessun comune della provincia di Arezzo ad oggi ha presentato un progetto complessivo di questa portata che migliorerà per sempre la qualità della vita dei nostri studenti, che metterà in sicurezza la loro presenza nella scuola e che permetterà loro di vivere momenti fondamentali nell'ambito della crescita e dello sviluppo in ambienti ideali. Essere all'avanguardia nella scuola per noi è motivo di massimo orgoglio. Continueremo così, lavorando pancia a terra, per la Cavriglia del futuro e per le prossime generazioni".

I progetti

 

 

Articoli correlati