27, Luglio, 2021

Il bonus idrico per quasi cinquecento famiglie: agevolazione al 90% per quelle con Isee più basso

Più lette

Sono 488 le famiglie del comune di Montevarchi che potranno ottenere il bonus idrico: è stata infatti appena pubblicata all’Albo Pretorio online la graduatoria provvisoria delle persone che hanno diritto all’agevolazione sul consumo idrico per l’anno 2021, che da sei anni viene curata da ogni singolo comune sulla base di un proprio regolamento che tiene contro degli indirizzi generali formulati dall’Autorità Idrica Toscana che stabilisce anche il budget assegnato a ogni ente.

Quest’anno l’Autorità Idrica Toscana ha messo a disposizione dell’Amministrazione di Montevarchi oltre 100mila euro (per la precisione, € 100.983,01) da suddividere tra i richiedenti in possesso dei requisiti previsti dal regolamento comunale. Alla pubblicazione del bando hanno risposto in 493 utenti di Publiacqua presentando domanda al Comune di Montevarchi: di questi, al termine dell’istruttoria, 488 sono risultate le domande accolte sulla base dei requisiti richiesti. Nel complesso il numero di richieste (presentate anche da cittadini residenti a Levane nel comune di Bucine, ma serviti da Publiacqua) è aumentato rispetto allo scorso anno.

Grazie ai fondi a disposizione (15mila euro in più per Montevarchi rispetto all’anno precedente), quest’anno per la prima volta si arriva a riconoscere il 90% alle famiglie più bisognose. Nello specifico 311 famiglie, che hanno un Isee inferiore a 8.265 euro, potranno usufruire dell’agevolazione del 90%; altre 166 famiglie, invece, riceveranno un bonus pari al 65% della spesa lorda 2020. Infine, ad 11 famiglie spetterà un beneficio del 50%, che viene per la prima volta riconosciuto ai nuclei fino a 4 componenti che presentano un Isee tra 15.000 e 17.000 euro e ai nuclei con almeno 5 componenti e Isee tra 20.000 e 22.000 euro, che fino allo scorso anno non potevano accedere all’agevolazione.

Le persone interessate hanno tempo fino al 30 luglio 2021 per presentare osservazioni e una eventuale opposizione alla graduatoria provvisoria, che dopo sarà inviata a Publiacqua Spa in via definitiva per l’erogazione del’agevolazione economica. Il servizio è stato curato dall’Ufficio incomune che ha provveduto a seguire l’istruttoria di assegnazione dei benefici e a stilare la graduatoria provvisoria ora consultabile sul sito internet a questo link. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati