25, Giugno, 2022

Continua il problema dei cattivi odori. Il Comitato organizza due iniziative, Terranuova in Comune le sostiene

Più lette

In Vetrina

Manifestazioni di protesta venerdì 24 e sabato 25 luglio rispettivamente a Terranuova e San Giovanni. Terranuova in Comune: “Il Sindaco di Terranuova, dopo comunicazione al Prefetto, ha il potere di emettere un’ordinanza che possa anche far chiudere temporaneamente la discarica”

Continua il problema dei cattivi odori legati alla discarica di Podere Rota. Chi ne è colpito, ormai da anni, sono in particolare i cittadini che abitano alla Badiola, in Oltrarno e nell'area di viale Gramsci a San Giovanni, nella zona del Botriolo nel comune di Castelfranco Piandiscò. Il Comitato ha organizzato due iniziative di protesta per il 24 e il 25 luglio. La lista civica Terranuova in Comune le sostiene.

Sul profilo Facebook del Comitato il presidente Ugo di Nino annuncia le manifestazioni organizzate per venerdì 24 luglio a Terranuova e sabato 25 a San GIovanni, dalle 10.00 alle 13.00 nelle piazze principali in concomitanze dei due mercati settimanali.

"Nell'ultima riunione di giovedì scorso presso il circolo della Badiola abbiamo potuto riscontrare da parte di tutte e tutti l'ampiezza e la frequenza del disagio di questo periodo, che ha raggiunto livelli di insopportabilità veramente enormi. Insieme al caldo, il puzzo dovuto alla colpevole gestione della discarica e/o del digestore ha reso la nostra vita quotidiana aspra, ingiusta e dolorosa. Abbiamo deciso alcune iniziative per rivolgendoci direttamente e in prima persona alla popolazione, visto che colloqui e incontri con le autorità amministrative e le autorità di controllo hanno portato a risultati molto vicini allo zero. Anche questo potrà certamente non bastare, ma almeno avremo provato a gridare contro l'ingiustizia prima di subirla del tutto".

Alla presa di posizione del presidente del Comitato si allinea quella del gruppo consiliare Terranuova in Comune che sostiene le sue proteste e che si rivolge al sindaco di Terranuova.

"Sono state fatte segnalazioni ad Arpat ed alle Istituzioni di competenza, senza palesi risultati. Vogliamo ricordare che il Sindaco di Terranuova, dopo comunicazione al Prefetto, ha il potere di emettere un'ordinanza che possa anche far chiudere temporaneamente la discarica. In questa maniera avrebbe finalmente la possibilità di far vedere che sta dalla parte dei cittadini sgombrando ogni dubbio sul conflitto di interessi politico che fino ad oggi lo ha costretto nell'immobilismo più totale su questa problematica". 

 

Articoli correlati