26, Giugno, 2022

Aer, Pd: “I tempi cambiano, le strategie cambiano, forse è tempo di cambiare anche i dirigenti”

Più lette

In Vetrina

Non si spengono le polemiche verso Aer. Questa volta a intervenire è il partito democratico di Rignano che senza mezzi termini chiede un passaggio di consegne ai vertici della società

"Troviamo che una tale dirigenza sia inadeguata all'adempimento delle nuove strategie che i comuni chiedono. Poniamo, quindi, in evidenza la necessità di un cambio ai vertici di AER, ribadendo che tali posti dirigenziali sono al servizio delle comunità e non sulle spalle dei comuni e cittadini".  Non si placano le polemiche nei confronti di Aer. Adesso interviene il partito democratico di Rignano che chiede il passaggio di consegna dei vertici.

Dopo il ricorso al Tar di Aer tante sono state le prese di posizione. Adesso Il Pd rignanese prende posizione e punta l'indice sulla gestione dei rifiuti da parte della società.

"Nel 2013 il Pd di Rignano ha posto al centro della sua politica la raccolta dei rifiuti, prima con la sperimentazione delle 'calotte' (e-gate), poi con l'adesione al progetto 'Rifiuti Zero'. Ci siamo posti, assieme all'amministrazione, obiettivi ambiziosi chiedendo ai nostri concittadini di differenziare di più e meglio, chiedendo ad AER di fornirci i mezzi necessari al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Dopo un anno è tempo di bilanci, non solo economici e il risultato non è soddisfacente. Se Rignano non raggiunge l'obiettivo di raccolta, non è per colpa dei suoi cittadini. Se Rosano col "porta a porta" ottiene un misero 64% di differenziata, non è colpa dei suoi cittadini. Ma dovrebbe essere il gestore a trovare metodi e forme per consentire di raggiungere i migliori risultati".

Ed ancora il Pd mette in luce i problemi dei rapporti con Aer:

"Come può un cittadino correggere i propri errori nella raccolta dei rifiuti se il gestore non si cura di segnalarli? Come può un'amministrazione agire per tempo se il gestore dei rifiuti non è a conoscenza delle criticità? Come possiamo avere fiducia nel gestore se alla richiesta di informazioni e dati sulla raccolta, questi vengono forniti in modo insoddisfacente, parziale e, spesso, dopo lunghe e ripetute richieste? AER è un'azienda partecipata dal nostro comune, i cittadini sono prima proprietari, poi utenti".

Infine le richieste:

"Il Pd di Rignano chiede, pertanto, a Sindaco, Giunta e Consiglio di approfondire tutte le problematiche sulla gestione AER finora emerse e su come vengono spesi i soldi dei Rignanesi. Troviamo che una dirigenza che si dimostra incapace a centrare gli obiettivi che le sono stati assegnati, che non raccoglie nemmeno i dati su una sperimentazione da cui dipenderà una scelta fondamentale per la comunità, una dirigenza che manca di trasparenza, che non si ritiene al servizio dei suoi cittadini, ma che si rapporta con questi con l'arroganza di chi non deve dare spiegazioni a nessuno".

"Ebbene, troviamo che una tale dirigenza sia inadeguata all'adempimento delle nuove strategie che i comuni chiedono. Poniamo, quindi, in evidenza la necessità di un cambio ai vertici di AER, ribadendo che tali posti dirigenziali sono al servizio delle comunità e non sulle spalle dei comuni e cittadini. I tempi cambiano, le strategie cambiano, forse è tempo di cambiare anche i dirigenti".

 

Articoli correlati