29, Novembre, 2022

Il comune di Reggello chiama all’appello i ragazzi: nasce la Consulta per le Politiche giovanili

Più lette

In Vetrina

Il Comune di Reggello ha istituito ufficialmente la Consulta per le politiche giovanili: un organismo consultivo che è stato pensato come strumento di comunicazione e di raccordo tra le nuove generazioni e l’Amministrazione comunale. Apartitica, senza fine di lucro, la Consulta agisce nel rispetto delle diverse ideologie di fede, opinione, etnia; fonda il suo impegno civile sulla disponibilità reciproca, senza intaccare l’autonomia delle singole associazioni e ha lo scopo di farsi interprete e portavoce delle problematiche, delle esigenze e delle aspettative dei giovani.

L’obiettivo insomma è di raccogliere spunti e suggerimenti che possono arrivare dai ragazzi e partire da qui per arrivare alla realizzazione e alla promozione di iniziative che mirino al benessere e al progresso sociale dei giovani di tutto il Comune di Reggello.

Potranno far parte dell’Assemblea della Consulta al massimo 16 membri: e sono dunque aperte le candidature, che possono essere presentate da tutti i cittadini residenti nel Comune di Reggello o non residenti che dimostrino riferimenti stabili con il territorio e che abbiano un’età compresa tra i 16 e i 25 anni. Non sono ammesse candidature di persone che ricoprano altri ruoli istituzionali. La nomina avverrà con apposito decreto del Sindaco. Qualora pervenga un numero di candidature superiore a 16, nella scelta dei componenti il Sindaco terrà conto dell’esigenza di assicurare la più ampia rappresentanza delle frazioni del territorio e della parità di genere.

Gli interessati possono manifestare il proprio interesse inviando al Sindaco del Comune di Reggello l’apposito modulo di domanda (disponibile a questo link) entro giovedì 01 dicembre 2022. Coloro che diventeranno membri della Consulta per le Politiche giovanili verranno presentati alla cittadinanza in occasione della Festa dei 18enni, organizzata come ogni anno al Teatro Excelsior di Reggello per incontrare e confrontarsi con i neo diciottenni del Comune, quest’anno nella data dell’11 dicembre.

“Sono molto soddisfatto – ha detto il Sindaco Piero Giunti – perché questa Consulta rappresenta il compimento di uno dei punti qualificanti del nostro Programma di mandato. La Consulta sarà il luogo e lo strumento dove i giovani potranno essere parte attiva nello sviluppo del nostro Comune, tramite le loro idee, le loro proposte, le loro attività. Saranno i protagonisti del cambiamento, perché non rappresentano solo il futuro della comunità, ma soprattutto il nostro presente.”

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati