12.07.2019  00:28

Violenze al nido, il difensore di alcuni genitori precisa. "Le vittime sono innanzitutto i bambini"

di Monica Campani
Dopo le dichiarazioni del sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini interviene l'avvocato che rappresenta molti dei genitori dei bambini coinvolti, David Torzini, che precisa


commenti

Data della notizia:  12.07.2019  00:28

Sulla vicenda dei maltrattamenti e delle violenze all'asilo nido "L'isola della fantasia" di Montevarchi che ha visto la  sospensione della maestra e titolare della struttura è intervenuta il sindaco Silvia Chiassai Martini annunciando che "il Comune di Montevarchi, in caso di rinvio a giudizio della titolare dell’asilo nido privato, si costituirà parte civile nel processo in osservanza proprio dei principi contenuti nel Statuto comunale a garanzia degli interessi fondamentali ed etici della comunità, offesa dalla violenza perpetuata in un asilo che deve essere un luogo protetto e di aiuto allo sviluppo e alla crescita dei bambini". David Torzini, legale rappresentante di molti genitori dei bambini che hanno frequentato l'asilo nido, interviene e precisa.

"L' Avv. David Torzini, quale difensore incaricato da alcuni dei genitori degli alunni dell’Asilo Nido "L’Isola della Fantasia", preso atto delle dichiarazioni del Sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini in merito alla nota vicenda, nell'esclusivo interesse dei propri assistiti, ritiene di sottolineare come dichiarazioni in ordine alla responsabilità o meno di organi istituzionali, appaiano quantomeno premature, in quanto, allo stato, sono in corso le indagini di legge che faranno luce sulle responsabilità dei soggetti eventualmente coinvolti nella vicenda. Nondimeno, corre l'obbligo di rimarcare che le vittime di questa vicenda, sono, e restano, innanzitutto i bambini che sono stati costretti a subire i denunciati maltrattamenti".

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Chi avrebbe mai pensato che una statua raffigurante Gabri...