01, Ottobre, 2022

Lavori di manutenzione straordinaria per la copertura del Serristori: la Asl apre un bando di gara da oltre 500mila euro

Più lette

In Vetrina

L’intervento sarà di manutenzione straordinaria all’intera copertura di Villa San Cerbone, e comprende anche il risanamento di strutture lignee. La Asl Toscana Centro ha previsto una spesa di 586mila euro, procedura di gara in corso fino a metà luglio

È in arrivo un intervento di risanamento completo per il tetto di Villa San Cerbone, ovvero l'impianto principale dell'Ospedale Serristori di Figline. Nei giorni scorsi la Asl Toscana Centro ha infatti aperto il bando di gara per affidare i lavori "di manutenzione straordinaria al manto di copertura, con risanamento di strutture lignee": un intervento per il quale è prevista una spesa pari a 586mila euro oltre Iva. 

La copertura di Villa San Cerbone si estende per quasi 1.800 metri quadrati, e nel tempo è già stata oggetto di lavori, per tamponare i problemi che si verificavano: nel 1990 fu eseguito un primo stralcio su un terzo circa della superficie; nel 2002 e nel 2004 furono completati il secondo e il terzo stralcio, su circa metà della copertura. 

Questa volta il progetto riguarderà l'intero tetto: si interverrà in maniera più profonda nelle zone mai oggetto di manutenzione, nemmeno in passato; si procederà invece alle verifiche e eventuali riparazioni nelle parti di copertura in cui si erano già svolti lavori negli anni passati. Particolare attenzione sarà rivolta alle parti in legno che compongono il tetto di Villa San Cerbone: alcune infatti hanno un valore storico tale da suggerire di procedere con un intervento di restauro conservativo, fermo restando la salvaguardia della funzionalità strutturale dell’insieme. Altre saranno invece sostituite. 

Il bando di gara per appaltare i lavori è ancora aperto, il termine ultimo sarà il 17 luglio: poi le buste saranno aperte e l'Azienda sanitaria procederà alla verifica dei requisiti e delle offerte in linea tecnica, prima di arrivare all'aggiudicazione. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati