06.06.2019  16:20

San Giovanni, Tommaso Pierazzi M5S: "Dobbiamo intervenire per fare un po’ di chiarezza"

di Monica Campani
Interviene Tommaso Pierazzi del Movimento 5 Stelle che ha rivolto ai due candidati al ballottaggio alcune domande


commenti

Leggi gli Speciali:  Amministrative 2019: San Giovanni

Data della notizia:  06.06.2019  16:20

Aveva posto ai due candidati al ballottaggio che si terrà domenica 9 giugno a San Giovanni alcuni quesiti, adesso Tommaso Pierazzi, del Movimento 5 Stelle, dopo aver ricevuto le risposte, replica.

"A seguito delle risposte pervenute alle nostre domande dobbiamo intervenire per fare un po’ di chiarezza. Crediamo che gli elettori del Movimento 5 Stelle, che ripetiamo hanno piena libertà di voto il 9 giugno, meritino il massimo rispetto quando ci si rivolge a loro. Alle nostre due domande sul tema ambiente riscontriamo risposte poco chiare da parte della consigliera regionale del Partito Democratico Valentina Vadi".

"Il “Porta a porta spinto” si fa senza se e senza ma e l’eliminazione dei cassonetti recentemente installati che hanno portato ad un aumento della Tari a causa dell’eccessivo costo di investimento e delle manutenzioni relative, devono essere tolti immediatamente. La domanda era chiara e pretendeva una risposta altrettanto chiusa, tra un sì o un no e non un rimandare a non si sa quando. Questo metodo ci ricorda quello che ha contraddistinto gli ultimi cinque anni di amministrazione Viligiardi. Tante promesse mai realizzate".

"Inoltre avevamo chiesto una chiara presa di posizione contro l’ampliamento degli inceneritori perché anche su questo punto non si può tergiversare. A suo tempo anche al candidato di centro destra che promuoveva l’ampliamento dell’inceneritore di San Zeno ad Arezzo, che di fatto obbliga un territorio a produrre rifiuti all’infinito, avevamo sottoposto la nostra contrarietà. Purtroppo leggere che “per quanto riguarda gli impianti della provincia di Arezzo, il nostro impegno sarà per garantire l’autonomia gestionale del nostro territorio", non è una risposta alla nostra domanda,  ma ammette che non avverrà niente per fermare gli ampliamenti in provincia, compreso l’inceneritore di San Zeno". 

"Anzi, su questo punto è interessante notare una convergenza preoccupante tra il centro destra e il centro sinistra locale, sempre che possiamo chiamarlo ancora centro “sinistra”. Concludendo, le nostre domande non avevano la pretesa di avere tutte risposte positive, anzi, avremmo apprezzato l’onestà  intellettuale se fossero state rivendicate divergenze storiche spiegandone le motivazioni. Ma cercare di intercettare l’elettorato del 5 stelle facendo credere che si farà tutto come vuole il Movimento ma “solo se ci saranno le condizioni”, a noi sembra un maldestro tentativo di nascondere gli ultimi decenni di amministrazione fallimentare della città più che avviare un serio processo di cambiamento".

"Le condizioni ci sono già adesso, basta avere la volontà politica di attuare certi percorsi. Altrimenti gli ultimi 10 anni di amministrazione Viligiardi saranno un incubo che saremo costretti a rivivere. Ammettiamo di aver apprezzato l’apertura su tutti i punti in modo incondizionato da parte del candidato Carbini. A lui però un appello, se ha deciso di sposare tutti i nostri punti, se fossero loro a risultare vincitori il 9 giugno, la partenza degli iter per attuarli dovranno essere avviati entro l’anno".

 

Politica / Comunicati Stampa

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...