21.01.2017  17:48

Partenza per le zone colpite dal terremoto e dalle neve. Occorre altro materiale

di Monica Campani
La misericordia di San Giovanni e Cavriglia tornano nelle zone delle terremoto adesso devastate anche dalla neve. Un appello per raccogliere ancora altro materiale. E poi la storia di una bambina per la quale stanno per essere organizzate iniziative in Valdarno


I volontari della Misericordia di San Giovanni e Cavriglia tornano giovedì 26 gennaio nelle zone colpite dal terremoto e adesso devastate anche dalla neve. Grazie alla generosità della gente, con vari automezzi, porteranno generi alimentari, e altro materiale richiesto dalle associazioni della zona.

Oltre a quanto specificato nell'appello lanciato il 19 gennaio, adesso l'elenco si amplia. I volontari si recheranno nell'area di Amatrice, Accumoli, Muccia, Cittàreale. Ecco cosa necessita ai cittadini di queste zone ancora terrorizzati dal sisma e messi in ginocchio anche dalla neve.

I prodotti portati dal gruppo sangiovannese Benzina 78

Elenco: detersivo lavatrice, scatolame vario (ceci, lenticchie, piselli, mais), tonno, passata di pomodoro, thè, orzo solubile, frutta e verdura, pellet, tute da neve, maglie termiche, generatore di corrente e alimenti vari a lunga conservazione. A Muccia, poi, in particolare: legumi in scatola (ceci,fagioli,mais), tonno, merendine, fette biscottate, pan bauletto, orzo solubile, polpa pomodoro.

Il materiale può essere portato direttamente alle Misericordie di San Giovanni e Cavriglia, oppure nei punti Coop di Cavriglia, Santa Barbara e Castelnuovo dei Sabbioni, e presso Picchioni sport a Montevarchi che si sono resi disponibili a raccogliere tutto e a portarlo alla Misericordia.

Oltre alla raccolta di generi di prima necessità è in atto una importante iniziativa per aiutare una bambina, Aurora, di 14 anni e con varie patologie. Viveva a Colleposta, una delle frazioni di Accumolii distrutte dal terremoto di agosto. Adesso, invece, vive a Castiglione di Montereale, a 1200 m di altitudine, in una roulotte in mezzo alla neve. L'idea è quella di riuscire a regalare ad Aurora e alla sua famiglia una casetta dove poter stare.

L'appello è stato lanciato dall'associazione La via del Sale onlus che ha preso a cuore la vicenda della piccola. Presto saranno organizzate in Valdarno alcune iniziative.

 

 

Aggiornamenti
Più di una settimana fa
Ingente la quantità dei prodotti arrivata alla Misericordia
Anche il gruppo sangiovannese Benzina 78 ha contribuito alla raccolta da parte della Misericordia portando un'ingente quantità di generi alimentari e prodotti vari per i cittadini colpiti dal terremoto

Cronaca

 
comments powered by Disqus