09.01.2018  13:57

Legalità: a Figline ospite Santi Palazzolo, il pasticcere che ha detto 'no' al pizzo

di Glenda Venturini
Doppia iniziativa per la promozione della legalità: il 16 gennaio, al Palazzo Pretorio, Santi Palazzolo racconterà della sua esperienza contro la mafia. Il 17 incontrerà gli studenti del Vasari. E contro il fenomeno del gioco d'azzardo arrivano invece tornei di ping pong e calcio balilla


commenti

Data della notizia:  09.01.2018  13:57

Una serie di appuntamenti per promuovere una cultura della legalità in arrivo a Figline e Incisa, grazie alla collaborazione fra comune e associazioni del territorio. "Non sottovalutiamo le recenti vicende che hanno visto il Valdarno fra i territori al centro di indagini antimafia", ha ricordato l'assessore Mattia Chiosi. "Pensiamo che un modo per non abbassare la guardia sia anche quello di promuovere una diversa attenzione alla legalità, ed è per questo che abbiamo sposato le proposte arrivate da Libera Valdarno e dal circolo Arci Amicizia, che si inseriscono proprio in questo percorso". 

Una testimonianza d'eccezione sarà quella che porterà Santi Palazzolo, noto pasticcere e imprenditore siciliano che nel 2015 ha avuto il coraggio di denunciare l’ex presidente della Camera di commercio di Palermo, Roberto Helg, poi arrestato, per la richiesta di una mazzetta da 100mila euro che Palazzolo si rifiutò di pagare. 

Un esempio di ribellione alla corruzione e ai metodi mafiosi che racconterà lo stesso pasticcere, presente martedì 16 e mercoledì 17 a Figline, per un evento organizzato da Libera Valdarno e dal presidio Giovanni Spampinato con il patrocinio del Comune di Figline e Incisa, dell’indirizzo Alberghiero dell’Isis Vasari e della Città Metropolitana di Firenze. Il 16 a Palazzo Pretorio, dalle ore 21, l'incontro sarà aperto a tutti; il giorno successivo, 17 gennaio, l'incontro sarà invece con gli studenti dell’indirizzo alberghiero dell’Isis Vasari di Figline.

Sempre nel solco della promozione della legalità si inserisce un'altra doppia iniziativa: "In questo caso - ha spiegato l'assessore Chiosi - si parla della lotta al gioco d'azzardo, un fenomeno purtroppo molto diffuso in Valdarno, e contro il quale il nostro territorio ha dato un contributo importantissimo, anche nelle istituzioni, per promuovere forme di contrasto". Per due fine settimana, si terranno tornei di ping pong e di calcio balilla per sensibilizzare in particolare i più giovani al tema del gioco d'azzardo. 

Si chiama “Gioco ma non rischio” questa prima edizione del torneo di calcio balilla e ping pong, organizzato da Arci Valdarno nella sua sede di Figline, in collaborazione con Libera, Educatori di Strada e Assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Figline e Incisa Valdarno. Due tornei che saranno preceduti da un incontro introduttivo, in programma giovedì 11 gennaio alle ore 21 al circolo Arci Amicizia. Il torneo di ping pong si svolgerà invece sabato 13 e domenica 14 gennaio, alle 16,30. Si replica sabato 27 e domenica 28 gennaio alle 16,30, con il torneo di calcio balilla. Le premiazioni dei primi classificati di entrambi i tornei si terranno rispettivamente domenica 14 e domenica 28 gennaio.

 

 

Sociale

 
comments powered by Disqus
Segnalazioni

Rignano: chiusura di tutti gli uffici comunali lunedì 30 aprile. In occasione del ponte del 1° Maggio il Palazzo Municipale sarà chiuso.
METEO & WEBCAM
OGGI
sereno
min: 12° * max: 25°
B
DOMANI
sereno
min: 11° * max: 26°
B
DOPODOMANI
poco nuvoloso
min: 13° * max: 27°
H
Julian Carax
Un.Dici
Un successo sportivo inedito in città, quello delle ragaz...
Roberto Riviello
Controcorrente
Il 6 politico non l’ ha inventato il ragazzo-bullo ...