19.10.2016  16:40

“L'acqua cheta che rovinò i ponti", ciclo di incontri sull'alluvione del 1966

di Monica Campani
Alternativa Libera organizza alcuni incontri per parlare delle alluvioni. Il primo si terrà venerdì 21 ottobre alle 21.00 nella sala del consiglio del palazzo comunale di Figline


“L'acqua cheta che rovinò i ponti", ovverosia tre incontri dove verrà affrontato il tema delle alluvioni a cominciare da quella del 1966. Il primo si terrà venerdì 21 ottobre alle 21.00 nella sal del consiglio comunale del palazzo municipale di Figline. A promuovere l'iniziativa è Alternativa Libera con l'On. Samuele Segoni, geologo e membro della Commissione Ambiente presso la Camera dei Deputati.

Alla serata parteciperanno anche Sergio Staderini, ex sindaco di Figline e memoria storica del periodo dell'alluvione, e Piero Caramello, consigliere comunale di Alternativa Libera.

Il ciclo di incontri proseguirà mercoledì 26 ottobre alle 21.00, presso la biblioteca comunale di Cascia (Reggello): parteciperà anche Antonio Ortolani dell'associazione Terra Libera Tutti. La conclusione è prevista a Firenze giovedì 3 Novembre, presso il Teatro del Parterre in Piazza della Libertà, con la partecipazione di Miriam Amato, consigliere comunale di Alternativa Libera. Previsto l'intervento della compagnia di improvvisazione teatrale AttoUno.

"Lo scopo della triplice iniziativa è far capire, con esempi concreti e linguaggio semplice, che per mettere in sicurezza le nostre città, più delle opere faraoniche come le casse d'espansione serve una corretta gestione del territorio ed un'adeguata 'cultura del rischio': li chiamiamo disastri naturali ma l'uomo ci mette molto del suo e, numeri alla mano, è possibile dimostrare che il modo con cui viene gestito attualmente il nostro territorio danneggia l'economia locale e nazionale". 

Cultura

 
comments powered by Disqus