07, Dicembre, 2021

L'alluvione del 1966, cinquanta anni dopo

Cinquantaquattro anni fa l’alluvione che colpì Firenze e il Valdarno

Era la notte fra il 3 e il 4 novembre del 1966, quando il Valdarno avvertì, prima ancora di Firenze, l'ondata dell'Arno in piena. E non solo: torrenti e borri che strariparono, acqua e fango nel fondovalle, danni incalcolabili. A Reggello due famiglie spazzate via dal Resco

Dalla tragedia delle Lastre ai danni nel fondovalle: l’alluvione del 1966 in Valdarno

Era il pomeriggio del 3 novembre del 1966 quando in Valdarno iniziarono ad esondare fiumi e affluenti dell'Arno. Il territorio pagò anche il suo prezzo in termini di vite umane, con sette persone che morirono a Reggello travolte dalla piena del Resco. Storie ricostruite in uno speciale da Valdarnopost

Arno, in corso i lavori al sistema di laminazione del Valdarno. Ma per la Diga di Levane mancano i soldi

A 51 anni dall'alluvione di Firenze, tiene ancora banco la questione della messa in sicurezza dell'Arno. L'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni è intervenuta facendo il punto sulle opere che la Regione ha eseguito, e quelle che invece aspettano ancora

“Firenze ancora a rischio alluvione”, in vista dell’anniversario si anima il dibattito. Il punto sulle casse in Valdarno

“Dal punto di vista idraulico l'Arno è più a rischio di prima”: sono le conclusioni del Comitato Firenze 2016 guidato dal professor Giovanni Seminara. La replica di Enrico Rossi: "Per la riduzione del rischio idraulico sono già in corso gare, progettazioni e cantieri". La maggior parte riguardano proprio il tratto valdarnese del fiume Arno, con casse di espansione e innalzamento della diga di Levane: ma quest'ultimo lavoro non è finanziato

I protagonisti dell’alluvione del ’66 premiati dal Consiglio comunale in occasione della Festa della Toscana

Impiegati dell'ufficio tecnico di allora, ma anche fotografi e semplici cittadini che contribuirono non solo a risolvere l'emergenza, ma anche a raccogliere e tramandare testimonianze storiche. Sono stati premiati ufficialmente, a 50 anni di distanza, dal Consiglio comunale in seduta straordinaria in occasione della Festa della Toscana

Montevarchi e l’alluvione: dalla memoria di quei giorni, ai progetti di prevenzione e messa in sicurezza

Al Chiostro di Cennano aperta la mostra dedicata all'alluvione di Montevarchi, con scatti di Gastone Rotesi e Leonello Picchioni. All'Accademia del Poggio invece il convegno organizzato a 50 anni dall'alluvione, e che ha fatto il punto anche sui progetti attuali

Al rinnovato Parco delle Lastre il ricordo delle vittime dell’alluvione. Il sindaco: “Questa tragedia non cada nel dimenticatoio”

Inaugurato il nuovo Parco delle Lastre, che conserva la memoria della tragedia del 1966. Il sindaco Cristiano Benucci depone una corona d'alloro insieme ai parenti delle vittime dell'alluvione. E promette: "Questo parco sarà memoria storica di una delle pagine più dure della storia di Reggello"

Alluvione 1966: i ricordi di una bambina che allora aveva 11 anni. “Tutto era ricoperto di melma e di fango”

A Figline e Incisa le acque dell'Arno invasero la città nella notte tra il 3 il 4 novembre. I racconti di 200 bambini furono raccolti in libro: tra questi anche i ricordi di Anna Bernini

La forza dell’acqua nel racconto dell’alluvione del 4 novembre 1966 in Valdambra

Quel giorno di 50 anni fa anche il torrente Ambra, affluente dell'Arno, esondò e la forza dell'acqua provocò danni e situazioni di emergenza in Valdambra. Il racconto di Sergio Cerri Vestri

4 novembre 1966, morte e devastazione a Reggello: un paese distrutto e sette vittime. La cronaca di quelle ore

La mattina del 4 novembre, l'abitato delle Lastre fu distrutto dalle frane e dall'esondazione del Resco. Si contarono sette vittime, quasi tutte giovani. La cronaca di quelle ore. Gabryela Dancygier: "Una tragedia che è sopravvissuta nella memoria grazie al ricordo dei testimoni".

Alluvione 1966: viaggio a ritroso nel dramma attraverso gli scatti dell’Archivio storico del Circolo fotografico Arno

Due le mostre che saranno allestite in occasione del 50° anniversario dell'alluvione: dal 4 al 6 novembre in via Roma a Figline e in piazza Santa Lucia a Incisa