22.03.2017  16:11

Dopo vent'anni nel vecchio borgo torna "Ivo il tardivo". Presenti i protagonisti

di Monica Campani
Il film sarà proiettato all'Auditorium del Museo Mine di Castelnuovo dei Sabbioni domenica 26 marzo alle 17.00. L'amministrazione comunale di Cavriglia ha lanciato un appello affinché possano ritrovarsi nel vecchio borgo tutti i protagonisti del film


commenti

Data della notizia:  22.03.2017  16:11

Dopo vent'anni dalla sua uscita nelle sale cinematografiche verrà proiettato nell'Auditorium del Museo Mine di Castelnuovo dei Sabbioni "Ivo il tardivo", di e con Alessandro Benvenuti. L'evento, per la rassegna 'Materiali in scena', è per domenica 26 marzo alle 17.00. Per l'occasione l'amministrazione comunale di Cavriglia ha lanciato un appello affinché possano ritrovarsi nel Borgo, oltre a Benvenuti, Enzo Brogi e Daniele Trambusti, anche tutti gli altri protagonisti del film rimasto nella memoria collettiva dei cittadini.

Saranno presenti molti dei protagonisti del film, uscito nelle sale nel 1995 a partire da Alessandro Benvenuti, attore e regista fiorentino che legò la propria vita professionale e non solo al territorio di Cavriglia anche negli anni successivi alle riprese di “Ivo” inaugurando il Teatro Comunale, che poi diresse per molti anni, e ricevendo la cittadinanza onoraria dall'allora Sindaco Enzo Brogi, altro protagonista dell'evento promosso dall'amministrazione e Materiali Sonori. Insieme a loro ci saranno anche Daniele Trambusti, Roberto Giliberto, Maria Pelini e molti altri che contribuirono alla realizzazione del film. L'Amministrazione Comunale infatti, in questi giorni, ha lanciato un appello affinché possano ritrovarsi nel Borgo di Castelnuovo non solo gli attori ma anche le comparse che furono reclutate nei giorni delle riprese.

"Più un fool shakespeariano che uno scemo del villaggio, Ivo il tardivo è l'ultimo di una simpatica stirpe di matti e l'unico abitante di un paesino abbandonato. Con il suo improbabile atteggiamento nei confronti della vita, riesce a risolvere i problemi di diversi personaggi, tra i quali una ragazza e un gruppo di malati di mente in licenza. Un film figlio del genio cinematografico di Alessandro Benvenuti che all'epoca suscitò grandi attenzione mediatiche portando il nome di Cavriglia alla ribalta delle cronache nazionali".

L'evento sarà ad ingresso libero e gratuito

Cultura

 
comments powered by Disqus